CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Augusta. Carcere senz’acqua ed esplode la rivolta dei detenuti

carcere

Carcere di Augusta senz’acqua. Ed esplode la rivolta dei detenuti. La denuncia è del Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria che precisa: “La mancanza d’acqua sarebbe la causa scatenante e sicuramente i detenuti fautori della protesta non hanno perso l’occasione per creare confusione e solo grazie al tempestivo intervento della Polizia Penitenziaria si è potuto assicurare l’ordine e la sicurezza”.
La situazione resterebbe, comunque, molto difficile per via dell’emergenza idrica che interessa il carcere di Augusta da 20 anni, a cui si aggiunge il problema di zanzare e insetti vari. Tanto che alcuni poliziotti hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche.
E il pericolo di nuove, ulteriori tensioni si fa sempre più reale. “Ci auguriamo un immediato intervento da parte delle autorità dirigente – conclude il Sappe – nell’auspicio che saranno presi provvedimenti seri e risolutivi che garantiscano le minime condizioni igieniche mancanti, con una direzione incapace anche di assicurare l’erogazione dell’acqua negli orari da essa stessa stabiliti, nel contempo valuteremo con la segreteria nazionale se fare intervenire l’Asp competente se non addirittura una denuncia alla Procura della Repubblica per scarsa igiene e rischio malattie a cui è sottoposta sia l’utenza che la Polizia Penitenziaria”.

Comments are closed.

MCDONALD footer4