CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Augusta. Dramma immigrazione: il cadavere di un 14enne somalo tra i 320 migranti in porto

dignity one

Non si ferma l’influente flusso migratorio delle ultime giornate. Questa mattina sono stati condotti in porto ad Augusta circa 320 stranieri, soccorsi in mare nelle acque del Canale di Sicilia nelle scorse ore. Sul posto è stato dirottato Dignity One, l’imbarcazione di Medici Senza Frontiere intervenuta dopo le prime operazioni di soccorso avviate da una nave italiana. Poco prima delle otto l’arrivo al porto commerciale di Augusta.
Nella notte, sulla nave, ha perso la vita uno dei migranti, un ragazzo di 14 anni, somalo, stroncato da un infarto. Nonostante fosse affetto da malattia cronica, sarebbe stato “picchiato ripetutamente in Libia e costretto a lavori pesanti senza abbastanza cibo o acqua”, denunciano proprio gli attivisti di Medici Senza Frontiere.
Domenica sera erano arrivati oltre 500 migranti. Alcuni di loro – circa novanta – erano stati posti in isolamento per presunti casi di scabbia.

Comments are closed.

MCDONALD footer4