CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Augusta. Migrante morto, fermati due scafisti. Testimonianze confermano: “maltrattamenti”

gommone immigrati

Sono stati fermati ad Augusta i due presunti scafisti che potrebbero anche essere chiamati a rispondere della morte del 14enne somalo arrivato cadavere nel porto siracusano, pare per maltrattamenti. Sono stati identificati anche grazie alle testimonianze di numerosi profughi. Mohamed Jamah (38 anni) e Mahmod Abdi (23) sono anche loro di origine somala e al momento sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Erano loro al timone del gommone su cui viaggiava il ragazzo poi deceduto, secondo quanto ricostruito dagli uomini del gruppo interforze della Procura di Siracusa. Intanto domani sarà eseguita l’autopsia sul corpo del minorenne. Di maltrattamenti hanno parlato gli altri migranti. Secondo quanto riporta l’Agi, il decesso sarebbe stato dovuto – basandosi su accertamenti preliminari – “alle complicazioni di un edema polmonare”.

Comments are closed.

MCDONALD footer4