MULTICAR

Augusta. Sbarcano 193 migranti, ad una donna si rompono le acque: soccorsa dalla sanità marittina di Siracusa

guardia costiera

Sono sbarcati ieri sera ad Augusta, attorno le 21.30, 193 migranti. Mentre la nave che li ha soccorsi muoveva in direzione del porto siciliano, ad una giovane nigeriana al nono mese di gravidanza si sono rotte le acque. La guardia costiera ha raccolto l’allarme lanciato dal comandante della motonave Karen Maersk. Una motovedetta con a bordo un medico dell’ufficio sanità marittima di Siracusa ha raggiunto la motonave a 40 miglia al largo di Pozzallo, prestando i primi soccorsi alla puerpera in meno di un’ora dall’emergenza. La 25enne è stata quindi condotta al porto della cittadina marinara iblea. All’ospedale di Modica  il parto. In una nota, la guardia costiera evidenzia “l’eccellente sinergia nelle operazioni di assistenza sanitaria in mare tra la stessa capitaneria di porto di Pozzallo ed i medici della sanità marittima di Siracusa, che, nella fattispecie, hanno prestato i soccorsi necessari alla donna in stato di gravidanza in appena 50 minuti dall’allarme lanciato dal comandante della nave”.

Comments are closed.

ACAT3