CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Avola. Ospedale Di Maria, la denuncia: “sale operatorie chiuse, pazienti trasferiti fuori provincia”

ospedale-di-maria-avola

Sarebbe stata disposta una nuova chiusura delle sale operatoria dell’ospedale “Di Maria”, a causa di guasti. A denunciare l’accaduto è il comitato Pro Trigona di Noto che da anni si batte per la difesa del nosocomio netino e in generale della sanità nella zona sud della provincia di Siracusa. Gli attivisti del comitato denunciano anche il mancato trasferimento dei pazienti nella struttura netina, con destinazioni anche fuori provincia, e chiedono l’intervento del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti.
“Il comitato pro Trigona Noto – dice Sebastiano Tiberio – nell’informare sulla nuova chiusura delle sale operatorie dell’ospedale di Avola, denuncia il fatto che i pazienti da operare vengono dirottati presso altre strutture della provincia tranne che a Noto dove le sale operatorie ci sono, e questo in totale spregio della logica dell’ospedale unico. Siamo venuti a conoscenza che alcuni pazienti sarebbero stati addirittura trasferiti a Modica. Perché i pazienti vengono inviati dappertutto tranne che a Noto? Chiediamo per l’ennesima volta al nostro sindaco di intervenire, come gli abbiamo chiesto di intervenire per correggere le carte dove sta scritto che il punto nascite è ad Avola mentre è operante a Noto”.

Corrado Parisi

Comments are closed.

MCDONALD footer4