• Canicattini. "Irruzione" del disegnatore Vauro al liceo scientifico. "Raccontare presuppone capacità di ascolto"

    Vauro Senesi  al liceo scientifico Juvara. Il noto vignettista ha visitato, questa mattina, la scuola del comune della zona montana per incontrare gli studenti delle quarte e quinte classi. Un incontro promosso nell’ambito della manifestazione Volalibro di Noto, a cui gli alunni dell’istituto scolastico di Canicattini hanno partecipato. Vauro ha parlato ai ragazzi dell’importanza della comunicazione, sottolineando come anche il disegno, accanto alle parole o alla scrittura, possa lanciare messaggi precisi, che “lasciano il segno”. Raccontare, ma anche sapere ascoltare. “Raccontare- ha sottolineato l’editorialista de “Il fatto quotidiano” e di “Servizio Pubblico” – presuppone una grande capacità di ascolto, come a scuola, tra insegnante e studente. Bisogna avere passione e curiosità, come nel giornalismo, per capire , conoscere e quindi raccontare”. Vauro ha anche parlato dei suoi reportage sulla tragedia di Cernobyl, dell’Ucraina, delle sue esperienze con Emergency in Africa. “Lavoro svolto facendo attenzione- ha sottolineato- a non cadere nella trappola della propaganda, l’informazione manipolata dai poteri forti”. Per salutare gli studenti, Vauro ha realizzato una vignetta raffigurante una colomba che porta nel becco un ramoscello d’ulivo e un messaggio: “Pace o ci incazziamo”.

  • freccia