MULTICAR

Canoa Polo. Da Siracusa alla Nazionale per i Mondiali: quattro in azzurro, tra senior e Under 21

canoa polo nazionali

Tra nazionale maggiore e Under 21 sono quattro i convocati in azzurro della Kst Siracusa. Freschi reduci dalla conquista del titolo tricolore, proprio nelle acque siracusane, chiudono ora le valigie per partire alla volta della Francia dove il 23 settembre, a Thorj Arcourt, scattano i mondiali. Il portiere Andrea Romano, il centrale Davide Novara e l’esterno Gianmarco Emanuele costituiranno l’ossatura siracusana della nazionale maggiore che dovrà vedersela con Russia, Malesia, Nuova Zelanda, Australia e Belgio. Passano al secondo turno le tre prime classificate.
Alla vigilia della partenza, si coccola i suoi gioielli Pierpaolo Arganese, allenatore della Kst Siracusa. “Andrea Romano è il Buffon della canoa polo, riconosciuto a livello mondiale. E’ in continua crescita e vanta un palmares pauroso: tre coppa Italia, quattro scudetti, un titolo europeo, un secondo posto ai mondiali Under 21. Ha 28 anni, è un talento”. Parole dolci anche per Davide Novara. “Anche lui giocatore di grandi potenzialità. Deve migliorare nella gestione della tensione agonistica. E poi c’è Gianmarco Emanuele, una forza della natura. Ha limato degli eccessi, per me è devastante. Deve migliorare solo nella varietà delle soluzioni in attacco, per il resto micidiale”. Posto in azzurro solo sfiorato per Corvaia, altro pezzo forte della Kst. “Mi spiace, la meritava. Ha disputato un finale di stagione in crescendo”.
In Francia volerà anche Pierpaolo Arganese che è allenatore anche della nazionale Under 21. Con se, da Siracusa, porta Corrado Musso, portiere. Sudafrica, Francia e Polonia gli avversari nel girone eliminatorio. “Passano solo le prime due. Dobbiamo fare bene. Il mio obiettivo è chiudere tra le prime quattro, molto dipenderà da come ci piazzeremo nel girone”.

Comments are closed.

ACAT3