• Case dell'Acqua anche a Siracusa: il Comune cerca imprese interessate a gestirne quattro

    Il Comune di Siracusa cerca ditte interessate a gestire in concessione quattro “case dell’acqua”. Sulla homepage del sito ufficiale di Palazzo Vermexio è apparso l’avviso di manifestazione di interesse.
    Nell’avviso si spiega che il Comune di Siracusa vuole autorizzare sul suo territorio “l’installazione di più impianti di filtrazione e distribuzione di acqua microfiltrata naturale e gasata, prelevata dall’acquedotto pubblico”. Delle Case dell’Acqua, come già avviene in diversi centri della provincia dove il servizio è attivo. “Sono finalizzate a soddisfare le esigenze delle famiglie e dei cittadini in una logica di risparmio economico e ambientale”.
    Si cercano, allora, operatori interessati alla concessione di suolo pubblico per l’installazione e la gestione degli impianti per un periodo di sei anni, rinnovabile. La concessione “è affidata previa gara informale”.
    Il suolo pubblico – 6 o 9 metri quadrati al massimo – viene concesso in uso gratuito, “in un’area idonea “munita di parcheggio e illuminata”. Il concessionario si farà carico di tutti gli oneri in cambio dei proventi dell’erogazione “alla spina” di acqua liscia o gasata e della eventuale sfruttamento di spazi pubblicitari.
    La realizzazione delle case dell’acqua dovrà avvenire entro quattro mesi dalla data dell’atto di concessione. Le manifestazioni di interesse da parte di soggetti interessati a partecipare alla gara devono arrivare entro il 10 novembre. Le imprese saranno poi invitate a partecipare alla gara, se in possesso dei requisiti minimi. In caso di presentazione di una sola manifestazione di interesse, Palazzo Vermexio “si riserva la facoltà di procedere alle ulteriori fasi della procedura di affidamento con l’unico concorrente partecipante”.

  • freccia