• Casello di Cassibile, effettuato il sopralluogo

    Chiesto a gran voce dalla Polizia Stradale di Siracusa, il sopralluogo sulla barriera della Siracusa-Gela si è fatto. Senza grosso clamore, venerdi 11 ottobre i tecnici del Consorzio Autostrade Siciliane, quelli dell’Anas e personale della Polstrada hanno visionato il casello costruito all’altezza dello svincolo di Cassibile. Tante polemiche, due incidenti, un esposto in Procura. Situazione “calda” con la stessa Stradale in pressing perchè le situazioni critiche si sarebbero moltiplicate, al di là degli incidenti in sè, in quel tratto dell’autostrada.
    Gaspare Sceusa, ingegnere, è il direttore tecnico del Cas ed ha partecipato al sopralluogo in questione. “E vorrei subito chiarire che la progettazione non è mai stata messa in discussione men che meno la realizzazione del secondo casello nell’altro senso di marcia. Abbiamo voluto verificare tutti insieme come è possibile migliorare l’approccio e l’ingresso alla barriera posto che quasi nessuno rispetta le indicazioni di limitazione di velocità”.
    Per il Consorzio delle Autostrade Siciliane la “colpa” di tanto clamore sarebbe anzitutto degli automobilisti indisciplinati che ignorerebbero di passare in un’area di cantiere (“noi lavoriamo lì ogni giorno e ci sfrecciano accanto a velocità sostenute”) e poi della gran cassa mediatica dovuta all’incidente occorso alla scorta del presidente della Regione, Crocetta (“ma sa quanto pesa la struttura in cemento che hanno spostato con l’urto?”).
    Di certo, il casello non si tocca. Non sparisce nè si smonta. “La struttura non è invisibile. La segnaletica c’è ma adesso la miglioreremo ulteriormente”, dice ancora Sceusa. Nel dettaglio, a breve arriveranno i tabelloni da piazzare come segnaletica orizzontale e con la Polstrada si è deciso di anticipare le strisce gialle e i cartelli di limitazione di velocità.
    “E’ la prima volta che assistiamo a tante polemiche. Due incidenti su migliaia di vetture in transito è percentuale ben al di sotto della media. Il progetto non si discute. Ha ricevuto tutte le approvazioni del caso e rispetta ogni norma”.
    I pendolari siracusani si abituino a rallentare. E dal 2014 a pagare. Perchè con il nuovo anno la Siracusa-Gela diventerà a pagamento. Certo, non è completa e arriva fino a Rosolini. “Ma a fine mesi saranno appaltati i lotti 6,7 e 8 fino a Modica”. A piccoli passi, verso Gela.

    (foto: repertorio)

    image_pdfimage_print
  • freccia