MULTICAR2

Commercialisti: redditometro, consigli per “difendersi”

commercialisti_locandina

Commercialisti e Agenzia delle Entrate si confronteranno sabato 21 settembre, alle 9,30, alla Camera di Commercio di Siracusa in un Convegno dal titolo “Il nuovo redditometro accertamento per l’accertamento di falsi poveri e presunti ricchi: riflessioni per un’applicazione ragionata”.
Il Fisco sta avviando i primi controlli dopo l’entrata in vigore della nuova normativa che, ricostruisce presuntivamente la posizione fiscale dei singoli ed accerta il maggior reddito nel caso in cui gli scostamenti superino gli indici previsti dalla legge. Il tutto dopo una fase di preventivo contraddittorio con il contribuente nel corso del quale è possibile fornire giustificazioni sul proprio tenore di vita.
Diversi e qualificati gli interventi. “A breve i contribuenti – dichiara il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Siracusa – riceveranno l’invito a presentarsi presso gli uffici dell’amministrazione finanziaria per fornire i chiarimenti del caso e produrre la documentazione giustificativa in relazione alle spese sostenute. La nuova norma consente di considerare nell’insieme la posizione fiscale dell’intero nucleo familiare, all’interno del quale vi possono essere aiuti reciproci o sostegno ai figli. In assenza di giustificazioni da parte dei contribuenti l’ufficio procederà con l’accertamento.”
“Non vorremmo, però, che in un momento di grave crisi economica i contribuenti diventino tutti benestanti se non addirittura “presunti ricchi” agli occhi del Fisco. Per tale motivo abbiamo voluto stimolare un confronto preventivo tra i principali interpreti della vicenda, invitando autorevoli esponenti del mondo delle professioni, dell’accademia e dell’amministrazione finanziaria ad una riflessione congiunta che porti ad un’applicazione prudente e meditata del nuovo redditometro”.

Comments are closed.

bogart 4