• Siracusa. Ex Provincia, Infopoint e guardie giurate: domani l'udienza

    E’ fissata per domani (23 ottobre) l’udienza che riguarda i lavoratori dell’infopoint Turistico provinciale e le guardie giurate che, dopo quanto stabilito lo scorso luglio, si sono visti decurtare lo stipendio, con la riduzione del monte orario da 36 a 27 ore settimanali e con disagi per gli utenti del servizio, ridotto. Il comitato spontaneo dei dipendenti ribadisce di “avere trovato parecchio imbarazzante dover far causa al proprio datore di lavoratori, ma, per oltre un anno- spiegano i lavoratori- si è tentato di evitarlo chiedendo delucidazioni che non sono mai arrivate”. I dipendenti restano preoccupati per le ricadute economiche, oltre che emotive, che il provvedimento sta procurando alle loro famiglie. Sostegno da parte di Cgil, Cisl, Uil e Silpol nei loro confronti. “Resiamo in attesa di diverse migliaia di euro per alcune spettanze che la Provincia, oggi Libero Consozio- aggiunge il comitato- riconosce ma che per oltre tre anni non ha pagato. La fase di travaglio che attraversa l’ente non deve ricadere sui lavoratori, così come eventuali errori gestionali passati”. Ai lavoratori non basta nemmeno la spiegazione “spending review”. “A gestire la cosa pubblica- osservano- sono uomini e donne, non calcolatori e non siamo nemmeno all’interno di una azienda fallita”. I lavoratori parlano di stipendi “sotto la soglia di povertà nonostante anni di lavoro e professionalità acquisita”.

  • freccia