• Priolo. Arriva il Tour per la Sicurezza sul Lavoro dell’Anmil: raccolta firme per la prevenzione

    Il “Tour per la Sicurezza sul Lavoro” fa tappa a Priolo. Lo organizza l’Anmil,l’associazione nazionale mutilati e invalidi del Lavoro con il patrocinio del Senato, con l’Anci, l’associazione Comuni d’Ialia, la Rai, l’Ansa e il Tgr della Rai. Il giro è partito da Monfalcone, in provincia di Gorizia lo scorso 28 aprile. Un viaggio attraverso l’Italia per 4 mila chilometri . Si terminerà il 17 giugno a Roma, con la consegna, a Montecitorio, delle firme raccolte per una petizione on line a sostegno della prevenzione degli infortuni sul lavoro e della tutela delle vittime. A Priolo è prevista una cerimonia, alle 10, per l’accoglienza del tour in piazzale Autonomia Comunale. Ci saranno il sindaco, Antonello Rizza, l’assessore regionale Bruno Marziano, la deputata dell’Ars, Marika Cirone Di Marco. In rappresentanza dell’Anmil, sarà presente, invece, la presidente territoriale Giorgia Lauretta, con il presidente siciliano, Antonio Capozzo e i rappresentanti dell’Inail, Salvatore Cimino e Maria Isca (assistente sociali). Sarà, inoltre, presente, Romina Licciardi dell’Agenzia Lavoro. Previsto un corteo fino allo stabilimento Eternit con gli ex lavoratori dello stabilimento, gli alunni delle scuole e singoli cittadini. Saranno allestiti due gazebo per la firma della petizione. Il tour ripartirà nel pomeriggio, alle 16. “Proprio per avvicinare a questo tema i giovani, oltre alla raccolta firme, abbiamo lanciato un appello soprattutto agli studenti-spiega il presidente Bettoni-  affinché inviino dei videomessaggi originali, di gruppo o individuali, come hanno già fatto diverse scuole ma anche numerosi personaggi noti del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport, che hanno dato il proprio sostegno al Tour in qualità di “Ambasciatori” attraverso l’invio di un videomessaggio pubblicato sul sito www.tourfondazioneanmil.it e su Facebook, Twitter e Instagram. Ad arricchire il Tour e per rendere più facilmente divulgabile il messaggio che questa iniziativa vuole diffondere, il giovane rapper finalista di Italia’s Got Talent, Skuba Libre ha dedicato appositamente a questa “campagna” per la prevenzione degli infortuni il brano “Qualcosa Cambierà” sul quale l’ANMIL invita giovani, studenti e quanti credono in questa iniziativa a realizzare delle coreografie affinché diventino flash mob per un’ulteriore azione virale”.

  • freccia