MULTICAR

Ferla. Il piano di Renzi per riaprire l’ala ovest della Scuola Elementare. In provincia 3 milioni in arrivo

scuole1

Tornerà agibile l’ala ovest del plesso scolastico “Scuola Elementare” di Ferla. A questo serviranno i fondi stanziati dal Governo nell’ambito del programma “Scuole sicure”, che porterà al Comune della zona montana 470 mila euro. La misura riguarda oltre 2 mila città italiane, 4 in provincia di Siracusa,  74 in Sicilia.  “Grazie all’inserimento del nostro comune nel piano nazionale di edilizia scolastica – dichiara il sindaco,  Michelangelo Giansiracusa – Ferla potrà finalmente attuare i tanto attesi lavori di completamento del plesso “Scuola Elementare”, edificio simbolo dei nostri ricordi d’infanzia e memoria storica della nostra comunità”. Il progetto è stato redatto dal capo dell’Ufficio Tecnico,  Santo Pettignano e prevede la realizzazione di nuovi servizi igienici, impianti per l’acqua, installazioni e quadri elettrici. Si fornirà alla struttura un idoneo isolamento termico e impermeabilizzazione della copertura  e la messa in opera di nuovi infissi ad alta efficienza termica. “L’insieme di questi interventi – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Rita Lo Monaco – renderanno l’ala ovest della “Scuola Elementare” sicura e all’ avanguardia  grazie, soprattutto, ai lavori di riqualificazione energetica con i quali sarà possibile ridurre le emissioni di inquinanti e ottimizzare la gestione dei servizi energetici, e agli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, fondamentale per garantire un edificio scolastico sicuro e accogliente per le esigenze di ogni bambino”. Il piano Renzi porterà in provincia di Siracusa, tra le misure “Scuole sicure” e “Scuole Belle”, circa 3 milioni, ripartiti tra i comuni che hanno presentato i relativi progetti. Nella maggior parte dei casi si tratta di interventi piccoli, ciascuno dei quali necessita di piccole. Nella zona montana, però, tre comuni rientreranno anche nell’elenco dei progetti di messa in sicurezza. Palazzolo con oltre mezzo milione di euro, Ferla con poco meno di 480 mila euro e Canicattini con 630 mila euro.

Nel dettaglio, al Comune di Siracusa sarebbero destinati circa 800 mila euro, tutti rientranti nell’ambito di “Scuole belle”. Ottiene, invece, 477 mila euro in tutto Ferla, che è stata inserita anche nell’elenco del programma “Scuole sicure”. A Floridia dovrebbero andare 147 mila euro, mentre Francofonte otterrebbe 82 mila e 600 euro. Poco meno per Melilli: 81 mila euro circa. Poco meno di 25 mila euro andranno a Lentini. Le cifre tornano più alte se ci si sposta ad Augusta, che dovrebbe ottenere fondi per 216 mila euro . Le scuole di Carlentini, invece, avranno finanziamenti per poco più di 100 mila euro. Nella zona sud, Avola avrà 161 mila euro, Rosolini ottiene circa 150 mila euro, Noto 139 mila, Pachino 151 mila euro circa. Portopalo avrà fondi per poco più di 33 mila euro. Somme ben più consistenti a Palazzolo, con quasi 550 mila euro. Priolo avrà 68 mila e 600 euro circa, Sortino 49 mila, Solarino un migliaio di euro in più. La somma più bassa andrebbe a Buccheri: 7 mila euro dal Governo.

Comments are closed.

ACAT3