• Francofonte. Picchia e minaccia l’ex convivente davanti alla figlia di due anni

    Atti persecutori e lesioni personali sono le accuse mosse ad un 26enne di Francofonte, arrestato dai carabinieri. Sabato sera l’ex convivente dell’uomo si è recata in caserma per denunciare i soprusi e le condotte persecutorie subite. L’ultimo episodio si era verificato in piazza Garibaldi, quando l’uomo avrebbe aggredito e colpito ripetutamente al viso la vittima mentre imbracciava la loro figlia di due anni. Tutto contornato da minacce di morte e di ritorsioni varie.
    Il 26enne dovrà rispondere anche di danneggiamento perchè, insieme ad una ragazza, prima dell’arrivo dei militari, aveva danneggiato l’autovettura della sorella della sua ex convivente. La vittima è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale di Lentini, dove è stata medicata per le lesioni subite e giudicata guaribile in 7 giorni.
    L’arrestato è stato tradotto presso la casa Circondariale “Cavadonna” di Siracusa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  • freccia