CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Frank Lentini, l’uomo con tre gambe: da Rosolini conquistò l’America. A 50 anni dalla morte, le celebrazioni

frank-lentini

A Rosolini sono i giorni della “festa”. Non c’entra il patrono perchè questa volta il centro siracusano celebra Frank Lentini, l’uomo con tre gambe. Nato come Francesco nel 1889 divenne presto “Frank” dopo il trasferimento negli Stati Uniti, Florida. Anzi, “The Great Frank Lentini”, capace di catalizzare l’attenzione di 30 mila spettatori per spettacolo.
La sua unicità? Aveva tre gambe, quattro piedi e due apparati sessuali completi e funzionanti. E quella sua diversità diventò presto la sua risorsa: ebbe fama mondiale e rispetto.
A cinquant’anni esatti dalla morte di Frank Lentini – avvenuta il 21 settembre 1966 – è tutto pronto per l’evento che vuole essere non solo un omaggio al leggendario uomo con tre gambe ma quasi la posa di una pietra miliare nell’opera di ricostruzione della sua storia e nella sua restituzione alla memoria collettiva, a cui le ricerche di Salvatore Spadaro, rosolinese appassionato di storia locale, hanno dato il via.
Per il “Memorial Day” sono già arrivati a Rosolini anche i nipoti Jim e la pronipote Jannelle. E proprio nei giorni scorsi è arrivata dagli Stati Uniti anche la notizia che il sindaco di Middletown, città del Connecticut dove ha trascorso gran parte della sua vita e dove ha costruito il suo successo di showman a tre gambe più famoso d’America, ha ufficialmente riconosciuto la cittadinanza onoraria a Frank Lentini.
Il “Memorial Day” prende il via oggi alle 9 in piazza Garibaldi, con l’incontro dei nipoti e pronipoti americani di Frank Lentini con i congiunti delle famiglie Lentini e Falco di Rosolini. Dopo la visita dei luoghi della sua infanzia e l’inaugurazione della mostra di pittura a lui dedicata, alle 20 in piazza Masaniello ci sarà il cooking show tematico sulla cucina di fine ‘800 nato dalla collaborazione tra il ristorante “Totu” e l’Ente di Formazione Jobbing Centre.
Mercoledì 21 settembre entreranno nel vivo i momenti di commemorazione e di studio: alle 9 nella Chiesa Crocifisso di Rosolini ci sarà la messa in suffragio per la ricorrenza del cinquantesimo anno dalla morte e la visita al cimitero. Subito dopo, alle 11, in via Lobello, all’angolo della via Manzoni sarà deposta la lapide commemorativa.
Infine, alle 18, al Cine Teatro Santa Caterina il Memorial Day si concluderà col convegno “Il valore della Diversità: profili storici e umani del personaggio” e l’anteprima del libro di Salvatore Spadaro “Frank Lentini: più di un uomo e meno di due”.

Comments are closed.

CANNATA 2
VINCIULLO2