MULTICAR

Il ponte Cassibile non si abbatte più: la Soprintendenza stoppa i lavori. Nuovo progetto per il consolidamento

ponte cassibile

Contrordine, il ponte Cassibile non si abbatte più. La Soprintendenza di Siracusa ha bloccato le operazioni di demolizione perchè l’opera è considerata bene monumentale. Si consolida l’esistente, allora. Ma serve un nuovo progetto, diverso da quello presentato originariamente da Anas. E servono almeno due mesi di lavori dalla nuova consegna.
Per il momento rimane in vigore l’ordinanza che vieta alle auto di transitare sul ponte in ambedue le direzioni, verso Avola e verso Siracusa. Anche se i lavori sono fermi da diversi giorni. Ma il problema è legato alla staticità del ponte e non alla presenza o meno di un cantiere attivo. Per muoversi lungo quelle direttrici bisogna servirsi ancora e solo dell’autostrada.
Allarga le braccia il sindaco di Avola, Luca Cannata. La notizia non lo ha colto di sorpresa. “Già una ventina di giorni fa, nel corso di un incontro in Prefettura, si era iniziato a parlare di questa evenienza viste le comunicazioni che arrivavano dalla Soprintendenza”. Il primo cittadino è preoccupato per eventuali nuovi ritardi che rischiano di pesare sui tanti braccianti del suo Comune che così faticano non poco per raggiungere con i mezzi agricoli – che non possono circolare in autostrada – i loro terreni. “Stiamo raccogliendo dati e targhe per consentire a chi ha necessità lavorative di continuare a percorrere il ponte. Di più non si può fare. Abbiamo dovuto sospendere anche una prima parziale apertura perchè in troppi facevano i furbi”.

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store