MULTICAR
SIPORTAL
MCDONALD 03-2018

“Il Val di Noto non rischia la cancellazione dalla lista Unesco”

siracusaoggi

“Nessun rischio di revoca dell’iscrizione  alla World Heritage List per cinque dei sette siti siciliani Unesco”. Il chiarimento arriva dall’assessore Unesco di Noto, Cettina Raudino e da Gianpaolo Schillaci, suo omologo a Scicli, alla luce delle notizie secondo cui il rischio sarebbe, invece, concreto. “Destituita da ogni fondamento . garantiscono i due assessori – anche la notizia di una presunta preoccupazione, per tali cinque siti, espressa dall’esperto Unesco Ray Bondin, che peraltro opera a stretto contatto i rappresentanti dei siti stessi ed è stato da noi appositamente contattato per l’occasione”. Poi Raudino e Schillacientrano nei dettagli tecnici e chiariscono che il processo di recova dell’Unesco è “molto complesso, dipende dal Centro del Patrimonio Mondiale che ha sede a Roma presso il Ministero dei Beni e delle Attività culturali. Possiamo garantire  – aggiungono – che il sito ” Le città tardobarocche del Val di Noto” non è interessato da alcuna procedura del genere. Inviato per tempo il  Rapporto Periodico all’Organo di Controllo Unesco, tramite l’Ufficio Unesco del comune di Noto. Si tratta di un monitoraggio scrupolosissimo, redatto in coordinamento fra gli 8 Comuni del sito”.

Comments are closed.