CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Ippica. Rayos de Sol illumina ancora il Mediterraneo

ippica

Un “Rayos de Sol” appanna ancora Kylach Me If U Can. Il match tanto annunciato prende forma, per l’ennesima volta, all’Ippodromo del Mediterraneo. A cinque mesi dall’ultimo scontro diretto sono ancora loro, la reginetta di casa Guerrieri e il pupillo di Mark Cuschieri, a garantire adrenalina e spettacolo sulla pista siracusana. Si contano i metri, studiano l’avversario al dettaglio Sebastiano Guerrieri e Antonio Cannella, pronti a sfruttare il minimo errore dell’altro. Così accade nella condizionata, abbinata al Premio Heraklion, che manda al confronto soggetti di tre anni e oltre sui 1500 metri della pista piccola. Si scaldano gli animi in retta di arrivo, Rayos de Sol dirige il gruppo. Killach Me If U Can, rimane rigorosamente sulla sua scia. Intanto, dal largo dello schieramento, avanza Challengeaccepted che vuole crederci. In tale ordine si toccano i duecento metri conclusivi: “Rayos” è arroccata lungo la corda e si assicura quella lunghezza di vantaggio necessaria per poter dire no al figlio di Killachy e a Cannella. Si rassegna Challengeaccepted che non può andare oltre la terza moneta. Fa un numero Laughing Jack che, alla prima uscita sul tracciato, si aggiudica la prova sottoclou del convegno. Imponenti galoppate- così come sottolinea il fantino Giovannio Formica- gli permettono di allungare in maniera convincente sull’esperto Time Trial e sul duttile Cold Dream. Questo il podio del Premio Lord Carmelo, handicap discendente che ha visto ancora una volta gli anziani misurarsi sui 1800 metri della pista sabbia.

Comments are closed.

CANNATA 2
VINCIULLO2