MULTICAR2

L’Urna con le reliquie di Don Bosco arriva a Siracusa

DON BOSCO

Dopo avere fatto tappa in diversi Paesi del mondo, l’urna contenente le reliquie di Don Bosco arriva a Siracusa. Il tour mondiale, voluto dal Superiore Generale dei Salesiani, Don Pascau Chavez come fase di preparazione al bicentenario della nascita del “Santo dei Giovani”, che sarà celebrato nel 2015, toccherà da domani la Sicilia e rimarrà a Siracusa dal 3 al 4 Novembre, con diverse iniziative organizzate dalla Famiglia Salesiana di Siracusa per accogliere  l’urna e veicolare al meglio il messaggio che Don Bosco lancia principalmente ai giovani. Sarà il Santuario della Madonna delle Lacrime ad ospitare l’evento, particolarmente atteso e sentito dalla Comunità dei Salesiani. L’urna arriverà in città nel pomeriggio di Domenica. Il momento dedicato all’accoglienza delle reliquie è fissato per le 18,30 e sarà affidato agli animatori dell’Oratorio delle FMA. Poco prima, invece, alle 18,00, sarà inaugurata una mostra sulla figura di Don Bosco, allestita all’interno nel Tempio Mariano. Alle 19,00 sarà l’Arcivescovo di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo a presiedere la celebrazione eucaristica, mentre alle 21,00 inizierà la veglia della Famiglia Salesiana di Siracusa, che in questo modo potrà stringersi intorno a San Giovanni Bosco. Per le 23,00 è fissato, invece, l’inizio della processione che condurrà l’urna fino alla Cripta del Santuario, dove rimarrà fino alla mattinata del 4 Novembre. Il secondo giorno di permanenza delle reliquie di Don Bosco a Siracusa inizierà alle 8,00 con un appuntamento dedicato ai ragazzi delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado sul tema “Don Bosco incontra i ragazzi”. Una bella mattinata, che proseguirà all’insegna della festa:“Con i giovani conosciamo Don Bosco”. Ultimo, toccante, momento, alle 10,00, quando il Santo prima di lasciare la città di Siracusa volgerà la sua Benedizione alla “casa” delle FMA di Siracusa. Il viaggio siciliano proseguirà fino al 20 Novembre, con 13 tappe, tra le province di Ragusa, Agrigento, Caltanissetta ed Enna. Con la peregrinazione delle reliquie di Don Bosco si intende far conoscere ai più giovani lo spirito che anima l’Opera Salesiana nel mondo. Attraverso la conoscenza di Don Bosco, grazie all’incontro con il “Santo dei Giovani”, i ragazzi possono trovare la risposta giusta ai tanti interrogativi che spesso si pongono, a partire dal senso stesso della vita. Il tour mondiale, voluto dal Superiore Generale dei Salesiani, Don Pascau Chavez come fase di preparazione al bicentenario della nascita del “Santo dei Giovani”, che sarà celebrato nel 2015, toccherà da domani la Sicilia e rimarrà a Siracusa dal 3 al 4 Novembre, con una serie di iniziative organizzate dalla Famiglia Salesiana di Siracusa per accogliere nel miglior modo l’urna e veicolare al meglio il messaggio che Don Bosco lancia principalmente ai giovani. Sarà il Santuario della Madonna delle Lacrime ad ospitare l’evento, particolarmente atteso e sentito dalla Comunità dei Salesiani. L’urna arriverà in città nel pomeriggio di Domenica. Il momento dedicato all’accoglienza delle reliquie è fissato per le 18,30 e sarà affidato agli animatori dell’Oratorio delle FMA. Poco prima, invece, alle 18,00, sarà inaugurata una mostra sulla figura di Don Bosco, allestita all’interno nel Tempio Mariano. Alle 19,00 sarà l’Arcivescovo di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo a presiedere la celebrazione eucaristica, mentre alle 21,00 inizierà la veglia della Famiglia Salesiana di Siracusa, che in questo modo potrà stringersi intorno a San Giovanni Bosco. Per le 23,00 è fissato, invece, l’inizio della processione che condurrà l’urna fino alla Cripta del Santuario, dove rimarrà fino alla mattinata del 4 Novembre. Il secondo giorno di permanenza delle reliquie di Don Bosco a Siracusa inizierà alle 8,00 con un appuntamento dedicato ai ragazzi delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado sul tema “Don Bosco incontra i ragazzi”. Una bella mattinata, che proseguirà all’insegna della festa:“Con i giovani conosciamo Don Bosco”. Ultimo, toccante, momento, alle 10,00, quando il Santo prima di lasciare la città di Siracusa volgerà la sua Benedizione alla “casa” delle FMA di Siracusa. Il viaggio siciliano proseguirà fino al 20 Novembre, con 13 tappe, tra le province di Ragusa, Agrigento, Caltanissetta ed Enna. Con la peregrinazione delle reliquie di Don Bosco si intende far conoscere ai più giovani lo spirito che anima l’Opera Salesiana nel mondo. Attraverso la conoscenza di Don Bosco, grazie all’incontro con il “Santo dei Giovani”, i ragazzi possono trovare la risposta giusta ai tanti interrogativi che spesso si pongono, a partire dal senso stesso della vita.

Comments are closed.

bogart 4