• Nave Magnaghi e Nave Galatea al Porto di Siracusa al termine dell’esercitazione Mare Aperto: visite a bordo

    Dal 18 al 20 maggio le nave idro-oceanografica Ammiraglio Magnaghi e Galatea della Marina Militare, faranno sosta nel porto di Siracusa, al termine della partecipazione all’esercitazione Mare Aperto, svoltasi per dieci giorni nel Mediterraneo Centrale, insieme alle componenti delle altre forze nazionali e Nato, con lo scopo di favorire il processo di integrazione necessario per assicurare la difesa degli interessi nazionali.
    In uno scenario di crisi internazionale, nave Magnaghi e nave Galatea, hanno fornito un fondamentale supporto nel settore della caratterizzazione ambientale delle aree interessate dalle operazioni, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie nell’ambito della ricerca subacquea e la loro applicazione nel campo della riproduzione dei fondali marini e della caratterizzazione chimico – fisica delle colonne d’acqua sovrastanti.
    Durante l’addestramento, iniziato lo scorso 7 maggio e svoltosi nella maniera più realistica possibile, le unità hanno realizzato modelli tridimensionali relativi al fondale marino di elevata accuratezza, rendendo possibile l’identificazione di anomalie acustiche riconducibili a relitti. Tali attività hanno contribuito, in maniera fondamentale, alla sicurezza della navigazione fornendo tra l’latro un servizio utile alla collettività nazionale in generale e, nello specifico, alla comunità marittima che sul mare e dal mare trae il frutto del proprio lavoro quotidiano.
    Le attività di rilievi idro-oceanografici sono inoltre state utili per l’aggiornamento della carta nautica 270, dal titolo “Litorale di Augusta e Siracusa”, edita dall’Istituto Idrografico della Marina Militare.
    Nave Magnaghi è la maggiore delle unità-oceanografiche della Marina Militare che, insieme alle altre tre unità della Classe Ninfe di cui fa parte nave Galatea, ogni anno svolgono campagne idrografiche volte all’aggiornamento della documentazione nautica, alla verifica dei fondali marini, allo studio dei parametri chimico-fisici delle acque ed alla definizione dei fondali, talvolta in collaborazione con enti ed istituti di ricerca, mettendo a disposizione la moderna strumentazione ed il personale idrografo altamente specializzato e formato presso l’Istituto Idrografico della Marina.
    Durante la sosta nella città di Siracusa Nave Magnaghi e Nave Galatea saranno aperte per le visite a bordo a favore della popolazione nelle seguenti modalità:
    · domenica 20 maggio dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00

  • freccia