MULTICAR

Noto. Inaugurata la mostra “Analogie libere”, esposizione di arte contemporanea a palazzo Ducezio

foto 1 bassi

Inaugurata nei Bassi di Palazzo Ducezio la mostra “Analogie libere”,  Artisti Kõntemporanei a Noto, organizzata da Galleria ArteKò di Antonio Fallica. 15 gli artisti protagonisti con quattro opere ciascuno in grado di poter rappresentare l’estro e la maestria di questi giovani espositori: Daniele Alonge, Antonella Ludovica Barba, Sara Berti,Leonardo Bossio, Salvo Borzì, Stefania Di Filippo, Georgia De Angelis, Teresa Implatini, Andrea Lanzafame, Salvatore Lanzafame, Lorenzo Pacini, Marzia Paladino, Benedetto Poma, Alessandro Romeo, Ernesto Romano. La scelta del titolo , spiega la curatrice della mostra, Aurelia Nicolosi,  si fonda sulla volontà di dare la possibilità a tecniche differenti di dialogare tra loro. E dobbiamo dire che il risultato è d’impatto. Giovani artisti, tra pittura, scultura, fotografia ma tutte non convenzionali. Ogni artista, ogni opera è un’autentica scoperta di tecniche e commistioni, di materiali, oggetti ed altro, che non pensavamo fossero possibili. Giovani e innovativi ma già con dei riconoscimenti importanti, ne citiamo qualcuno. Antonella Ludovica Barba ha ricevuto di recente a Milano il Premio Arte Cairo; al Concorso Internazionale Px3 Prix de la Photographie Paris categoria Fine Art – Landscape primo posto per Alessandro Romeo, la foto vincitrice è esposta proprio nei Bassi di Palazzo Ducezio, terzo posto per Stefania Di Filippo; Ernesto Romano finalista al premio Celeste a New York; infine citiamo Daniele Alonge attualmente presente anche alla mostra curata da Vittorio Sgarbi a Favignana, “Artisti di Sicilia, da Pirandello a Iudice”. Particolarmente soddisfatta l’assessore Raudino: “E’ stata una grande conferma del contatto iniziale avuto con la Galleria. Sia per la scelta degli artisti, giovani rappresentati del fermento e del “fresco” che c’è in tutto il territorio nazionale, ed in particolare del nostro, nelle varie espressioni dell’arte contemporanea, che per l’allestimento che cattura subito il visitatore. Proposte di design accattivanti ed un linguaggio che si esprime attraverso materiali attuali. Un modo di leggere e sperimentare la Sicilia e non solo, che sarà sicuramente apprezzato e che ci conferma oltremodo la bontà della scelta operata”La mostra, Analogie Libere Artisti Kõntemporanei a Noto sarà visitabile sino al 31 agosto.

 

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store