CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Noto. La mostra di Benìtez incanta residenti e turisti di passaggio a Palazzo Nicolaci

20150724_201740

Un performance di pittura con la tecnica dell’encausto. E’ stata molto apprezzata la performance dell’artista americano Francisco Benìtez a Palazzo Nicolaci. L’artista, dopo aver preparato tutti gli arnesi, ha spiegato la tecnica dando poi una prova pratica che ha incuriosito i presenti. Qualità innate e curiosità per il passato gli ingredienti della personale di Benìtez esposta nelle sale di Palazzo Nicolaci dal 4 al 30 luglio e inserita nel programma di Effetto Noto 2015. “Ri/scatti, donna Inés ha perso la scarpina”, a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Noto e di Vincenzo Medica/ Studio Barnum Contemporary è aperta dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, con ingresso libero basta ritirare il coupon presso il “Rau Con/Temporary Box” a Palazzo Rau della Ferla in via Silvio Spaventa. “La tecnica dell’encausto – ha spiegato Benìtez- è molto antica ma è stata abbandonata per anni. Le prime tracce risalgono all’antica Grecia quando si scoprì che la cera, mista a resina, usata per dipingere le navi, serviva a tutelarle dall’aggressione della salsedine. Una tecnica pittorica che fu usata per secoli ma poi soppiantata da altre, nonostante oggi possiamo affermare, senza tema di smentita, che le opere realizzate con l’encausto sono arrivate ai giorni nostri mantenendo una migliore qualità”.

Comments are closed.

MCDONALD footer4