CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Noto. Regole certe per chi vuole investire, Finocchiaro (Cna): “Proposte concrete per ripartire”

noto-1

L’innovazione come soluzione per affrontare la crisi. E’ uno dei temi affrontati ieri nel corso dell’assemblea annuale Siracusa, che si è svolta a Noto nella Sala Gagliardi  Il sindaco, Corrado Bonfanti, aprendo ai lavori, ha sottolineato l’importanza di regole certe per  chi vuole investire nel territorio cui è seguito il Presidente di CNA Sicilia, Giuseppe Cascone che ha ricordato quanto sia stato importante il contributo degli artigiani nella costruzioni del paese, infine il saluto di Sofia Amoddio deputato nazionale.
Ha preso poi la parola il Presidente CNA Siracusa, Antonino Finocchiaro, che ha illustrato le attività svolte dalla Confederazione in questi anni, a tutela del mondo dell’Artigianato, e ha introdotto il progetto della CNA di presentare in Parlamento una proposta di legge per le agevolazioni sul miglioramento sismico, sulle ristrutturazioni e sul risparmio energetico, con una analisi di quanto ancora occorre fare per porre al centro le imprese del territorio.
Uno dei temi dell’evento è stato il racconto di imprese che innovano e resistono alla crisi, testimoniato dalle numerose imprese e startup intervenute all’Assemblea e che hanno esposto le loro case history moderate da Gianpaolo Miceli vice-segretario di CNA Siracusa: Martha’s Cottage con il CEO Salvatore Cobuzio (e-commerce leader in Europa nel settore Matrimoni), la storica pasticceria Corsino con Marcella Monaco anche sulla nuova frontiera del gluten free Corsino7 di Palazzolo Acreide, La Nuova Si.Re con Marco Faraci (specializzata nella produzione di materassi memory), l’impresa Rotak con Maurizio La Rosa (che opera nel settore dei tachigrafi digitali a Priolo Gargallo), e tante altre testimonianze di artigiani che hanno raccontato il loro quotidiano impegno e ingegno nel resistere all’attuale crisi e nel trovare soluzioni puntando sull’innovazione e sulla formazione continua.
Sono seguiti gli interventi di Maria Marzana deputato del M5s; del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Siracusa, Alessandro Brandino; di Paolo Gallo segretario della Filca Cisl di Siracusa-Ragusa, di Pippo Gianninoto segretario provinciale di CNA Siracusa e ancora del sindaco Corrado Bonfanti, il tutto in un ampio dibattito nel quale è stata spiegata accuratamente la Proposta di Legge CNA di trasformare la detrazione fiscale prevista attualmente per gli interventi edilizi di ristrutturazione o adeguamento sismico (spalmata in un arco temporale di 10 anni) in un Ecobonus, in un Credito d’Imposta riconosciuto sin da subito a chi decide di avviare i suddetti interventi edilizi, per provare a dare un nuovo slancio all’economia del settore.
Ha concluso i lavori Claudio Giovine, Direttore della Divisione Economica e Sociale CNA Nazionale, che ha delineato gli elementi positivi della manovra finanziaria evidenziando gli impegni ancora in corso su temi cruciali come l’abolizione sull’IMU sui capannoni, lo stesso si è dilungato sulla necessità di una FORMAZIONE continua all’interno delle imprese che consenta a queste ultime di poter affrontare al meglio i cambiamenti costanti nel mercato del lavoro, e sulla necessità di una sinergia tra mondo delle Imprese, Istituzioni pubbliche e Politica.
“questa assemblea ci consegna un dato importante – ha affermato Antonino Finocchiaro – la grande partecipazione di uomini e donne che vogliono costruire un futuro migliore per questo territorio partendo da legittime rivendicazioni ma anche da storie di impegno quotidiano e soprattutto da proposte concrete, proposte in grado di rifare il paese e di dare respiro a quel pezzo del territorio che vuole e può farcela”

Comments are closed.

CANNATA 2
VINCIULLO2