• Noto. Truffatori distratti identificati e denunciati: dimenticano sul posto la tessera sanitaria

    La truffa era stata ben congegnata. Una ricarica postepay da pagare con il bancomat. La carta che non funziona, la promessa di andare a ritirare i soldi ad uno sportello per pagare la ricarica effettuata e poi la fuga.
    Ma i due, netini di 36 e 43 anni, non avevano considerato due elementi: la possibilità che si risalisse all’intestatario della postepay ricaricata e l’avere dimenticato una tessera sanitaria che ha messo subito sulle loro tracce gli agenti.
    I due truffatori distratti sono stati così identificati e denunciati. L’analisi dei filmati estrapolati dall’impianto di video sorveglianza ha dissipato ogni dubbio sull’identità dei due.

    image_pdfimage_print
  • freccia