• Noto. Via all’Infiorata con il taglio del nastro, invasione di petali e colori

    Taglio del nastro per inaugurare la nuova edizione dell’Infiorata. “Buona infiorata al mondo”, le parole del sindaco Corrado Bonfanti in via Galileo Galilei, che insieme alla storica via Nicolaci ed al terrazzo accanto al sagrato del Santissimo Salvatore, è uno dei siti dei tappeti colorati per lo straordinario evento targato 2016.
    Il via agli infioratore è stato dato alla presenza delcommissario Unesco e cittadino onorario di Noto, Ray Bondin, il sindaco di Genzano e presidente dell’associazione nazionale Città dell’infiorata, Flavio Gabbarini, il segretario generale del Congresso delle Arti Effimere, Luis O’Connor, il delegado Junta de Castilla La Mancha, Pedro Antonio Ruiz Santos e la Diputada de Turismo de Albacete e Sindaco de Elche de la Sierra Raquel Ruiz Lòpez, e il presidente del Comitato Organizzatore di Noto2016, Frankie Terranova.
    Cerimonia semplice, arricchita dalle bandiere, dai gonfaloni e dai costumi tipici dei 30 paesi presenti che hanno attraversato la città lungo il corso Vittorio Emanuele per giungere in via Galileo Galilei. Il lungo serpentone – aperto dai musici e sbandieratori e da alcuni figuranti del Corteo Barocco, e chiusa dalla banda Istituzione musicale Città di Noto – è partito dalla Porta Ferdinandea passando per i luoghi protagonisti dell’Infiorata 2016 sino a giungere in via Galileo Galilei ( 16 tappeti) interamente dedicata alle associazioni padrone di casa (Maestri Infioratori, Petali d’Arte, Perla del Sud, CulturArte, Opificio 4 e Matteo Raeli): ognina con un disegno diverso, rappresenterà la tradizione del carretto siciliano.
    Il tema è quello delle “Tradizioni, miti e leggende”. In via Nicolaci (17 bozzetti) infioreranno tutta la notte gli artisti delle delegazioni straniere ed il lungo tappeto verrà aperto, come tradizione vuole, dallo stemma della Città realizzato dagli studenti del “Raeli”. Infine nel terrazzo accanto al sagrato del Santissimo Salvatore altre stupende realizzazioni (5).
    Tra i visitatori, annnucia la sua presenza l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo.

  • freccia