• Nuovi lotti Siracusa-Gela: garantire occupazione locale

    sr_geal, rosoliniGaranzie sull’impiego di manodopera locale per evitare che possa ripetersi quanto avvenuto per il nodo di Noto. Le chiede il segretario generale della Filca Cisl Ragusa-Siracusa, Paolo Gallo, riferendosi alla prossima assegnazione dei lavori per la realizzazione dei lotti autostradali tra Rosolini e Modica (leggi qui).
    “Siamo felici perché si arriva finalmente all’assegnazione dell’appalto – commenta Gallo – ma richiamiamo, da subito, l’attenzione del Prefetto affinché, anche attraverso la stipula di un protocollo di intesa tra le parti, venga garantita l’occupazione dei lavoratori edili delle province di Siracusa e Ragusa. Bisogna assolutamente scongiurare il ripetersi di quanto accaduto per la costruzione del cosiddetto nodo di Noto e della bretella di collegamento tra lo svincolo netino e la SP19 Noto-Pachino”. In quella occasione la Tosa Appalti e la Sicula costruzioni si sono avvalsi di manodopera proveniente da altre province azzerando di fatto la ricaduta occupazionale sul territorio.
    Il segretario generale della Filca Ragusa-Siracusa sottolinea la doppia importanza che riveste l’impiego locale. “Nell’immediato, il rilancio del settore con l’impiego degli operai in crisi da tempo; successivamente, la possibilità per gli stessi, dopo il completamento dell’opera, di accedere agli ammortizzatori sociali dovuti fino a 27 mesi.”
    Paolo Gallo rivolge l’appello anche alla politica ragusana e siracusana. “Tocca a tutti loro, nessuno escluso, sostenere questa richiesta che arriva da un settore in grave crisi”.

    image_pdfimage_print
  • freccia