MULTICAR
MCDONALD 03-2018

Pachino. Consiglio comunale, moratoria per le aste giudiziarie e gli sfratti

SedutaConsiliare

Approvati nel corso del consiglio comunale di Pachino di ieri sera la sospensione delle aste giudiziarie e il regolamento per la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita. “Le aziende del nostro territorio – dichiara il sindaco Roberto Bruno – stanno attraversando un momento drammatico. E’ necessario provvedere subito, nel rispetto di coloro che subiscono ingiustamente le aste giudiziarie, ma anche nel rispetto di tutti coloro che vantano un credito che non si vedono soddisfare. Chiediamo l’istituzione di una moratoria di 18 mesi, rispetto ai 12 mesi chiesti da tanti altri Comuni siciliani, durante i quali vengano sospese tutte le aste giudiziarie per cittadini e imprese e tutte le procedure di sfratto sugli immobili a uso abitativo. Richiesta anche la costituzione di un gruppo di lavoro ministeriale supportato da membri indicati dai presidenti delle Regioni che porti, prestissimo, alla redazione di un Ddl in cui si preveda un fondo nazionale di rotazione capace di intervenire al fine di garantire e pagare ai creditori aventi diritto i fondi dovuti dal debitore insolvente e concedendo al debitore il tempo necessario per potere vendere correttamente sul mercato i beni pignorati e, in caso di sfratto, di potere trovare dignitose soluzioni abitative anche con l’aiuto degli enti locali e delle associazioni umanitarie”. Quanto al regolamento per la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita “si tratta di un modo – chiarisce il primo cittadino – per rinsaldare i vincoli di solidarietà della nostra comunità e i valori fondamentali della convivenza civile. La crescita di una comunità passa anche attraverso i processi di manifestazione di gratitudine e riconoscimento nei confronti di persone che si sono distinte nei campi delle scienze, delle lettere, delle arti, dell’industria, del lavoro, della scuola, dello sport e con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico”.

Comments are closed.