Fosfovit Lo Bello
ARTE OTTICA
MULTICAR

Pallanuoto femminile. L’Ortigia batte l’Acquachiara e stacca le napoletane

ortigia femminile

L’Ortigia rosa batte l’Acquachiara per 5 a 4 e stacca le napoletane in classifica. Partita sentita da entrambe le formazioni arrivate alla quinta giornata con gli stessi punti. Ne viene fuori un match nervoso e giocato sulla tattica che poco concede allo spettacolo.
Tra le biancoverdi ci sono anche le infortunate della vigilia. Capitan Cassone è al suo posto, così come Battaglia e Amato. E proprio dalla mano della numero 7 passano, alla fine, tre dei cinque gol delle padroni di casa.
I primi due tempi sono di chiara marca Acquachiara. Le campane si affidano alla mano calda della Esposito per acquisire vantaggio. Le siracusane marcano bene e la difesa comincia a reggere i tentativi delle ospiti. La svolta, dopo un terzo tempo giocato già con maggiore verve dalle biancoverdi, nell’ultimo parziale.
L’Ortigia prende decisamente in mano la partita e, sfruttando un visibile calo fisico delle avversarie, sfrutta al meglio le occasioni che le si presentano davanti al portiere ospite.
Avola, Battaglia e Amato chiudono la domenica biancoverde con tre gol di pregevolissima fattura. Determinazione e tecnica che fanno la differenza e portano punti buoni per la classifica. Soddisfatta l’allenatrice, Valentina Ayale. “Partita sentita e preparata bene-commenta a caldo- Arrivate un po’ in emergenza, ho visto una grande squadra e una bella reazione da parte di tutte le ragazze. Cassone e Battaglia, che erano quelle più in forse, hanno sentito il peso della responsabilità e non si sono risparmiate. La squadra ha dimostrato di saper soffrire e, allo stesso tempo, di restare concentrata sull’obiettivo.
Adesso continuiamo a giocare domenica dopo domenica, senza preoccupazioni ma divertendoci. Alla fine, e soltanto allora, tireremo le somme e conteremo i punti che abbiamo fatto”.

Comments are closed.

MCDONALD footer4