MULTICAR

Pattinaggio. L’Olimpiade Siracusa è vice campione d’Italia a squadre

olimpiade pattinatori

L’Olimpiade Pattinatori Siracusa si conferma vice campione nazionale a squadre anche a Terni dopo la brillante prova agli italiani indoor di Pesaro a marzo scorso.
Oltre 30 i ragazzi in gara nelle categorie Ragazzi Allievi Junior e Senior, maschili e femminili, guidati dall’allenatore Ernesto Maiorca e dal direttore tecnico Agata Fiorito.
Brillano i risultati di Cristina Comitini (medaglia d’oro nella specialità roller cross junior femminile), Vincenzo Maiorca (medaglia d’argento specialità 10.000 metri a punti junior maschile), mentre per Mattia Miceli, Joel Diana, Roberto Maiorca e Daniele Cavalcante medaglia d’oro specialità 5.000 metri americana a squadre allievi maschile.
A luglio, a Scaltenigo, nuovo appuntamento con gli italiani assoluti su pista. L’Olimpiade punta al titolo tricolore.
“Porgo le mie più vive congratulazioni all’Olimpiade Pattinatori”, il messaggio del sindaco, Giancarlo Garozzo, appena informato dell’ottimo risultato del sodalizio siracusano.
“Da diversi anni – prosegue il sindaco Garozzo – l’Olimpiade Pattinatori inanella successi e sforna atleti capaci di vincere anche titoli mondiali ed europei. Una bella realtà costruita con l’impegno di dirigenti e allenatori e con la passione di tanti giovani, sostenuti dalle loro famiglie, che rendono omaggio alla prestigiosa tradizione siracusana in questa disciplina. Successi non occasionali che arrivano quando si esaltano i valori sociali dello sport e non solo quelli agonistici”.
“Questa bella notizia – conclude il sindaco Garozzo – mi offre lo spunto per fare i complimenti a tutto lo sport siracusano, protagonista di una stagione molto positiva, dal calcio alla pallamano, dalla pallavolo alla pallanuoto; una stagione che toccherà l’apice con i Mondiali di canoa polo ad agosto, specialità in cui primeggiamo. La nostra Amministrazione, pur avendo ereditato una situazione deficitaria, sta tentando ogni strada per assicurare impianti funzionanti e non mortificare i sacrifici che tante ragazze e tanti ragazzi compiono per raggiungere dei risultati prestigiosi”.

Comments are closed.

ACAT3