• Per il 33enne rimasto paralizzato dopo un tuffo in spiaggia intervento rinviato nel fine settimana. Dopo, riabilitazione presso l'Unità Spinale del Cannizzaro di Catania

    Rinviato l’interno alla colonna vertebrale del 33enne siracusano rimasto paralizzato domenica scorsa dopo un tuffo a San Lorenzo. E’ ricoverato in neurochirurgia al Cannizzaro di Catania con gli arti inferiori ancora bloccati. I medici che lo stanno seguendo attendono la normalizzazione di determinati parametri. Si tratta di un intervento molto delicato che richiede preliminarmente che tutto sia a posto. Dovrebbe essere operato nel fine settimana. Nessuna previsione sulla riuscita dell’intervento. L’equipe di neurochirurghi del Cannizzaro non si sbilancia e si trincera dietro una giusta prudenza medica.
    In ogni caso, dopo l’operazione per il 33enne siracusano si aprirà un periodo di riabilitazione nell’unità spinale eccellenza della struttura catanese, unico centro specializzato per simili casi nel sud Italia.
    (foto: esterno dell’ospedale Cannizzaro)

  • freccia