CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Priolo. Il giorno dopo l’incendio: “edificio simbolo di sicurezza, si completi subito”

Clicca per ingrandire

Una forte condanna del gesto di ignoti che hanno appiccato l’incendio all’interno della prossima caserma dei Vigili del Fuoco di Priolo viene espressa dal sindaco di categoria Conapo-Usb.
“Questo atto avviene dopo quello avvenuto nei mesi scorsi nei quali ci furono ulteriori danneggiamenti con l’asportazione di infissi interni ed esterni e della recinzione esterna del sito”, ricordano i responsabili della sigla sindacale, Francesco Anzalone e Giovanni Di Raimondo. “Atti che lasciano perplessi e attoniti con pochi dubbi su una matrice presumibilmente dolosa e vandalica”, aggiungono.
Il Conapo invita quindi le autorità competenti “a dare inizio ai lavori di completamento della sede in breve tempo e alle autorità di pubblica sicurezza di attenzionare il sito di strategica importanza per l’intero ambito civile e industriale ricadente nel comune di Priolo Gargallo”. E questo per “non vanificare il lavoro e l’impegno di singoli, organizzazioni sociali e amministrazioni che si sono impegnate in questi ultimi anni affinché nascesse un presidio fisso per la sicurezza il soccorso pubblico e la difesa civile per questa comunità locale”.
Anche Cigl e Cisl chiedono con forza che si acceleri l’iter per l’esecuzione dei lavori “necessari per rendere il fabbricato adatto all’utilizzo”. Il costante presidio della sede, con l’attivazione del servizio, diverrebbe anche per il coordinatore provinciale Cgil Vigili del Fuoco e per il segretario provinciale Fsn Cisl garanzia di sicurezza.
I danni sono stati limitati grazie al tempestivo intervento delle squadre dei Vigili del Fuoco di Siracusa e alla collaborazione della Protezione Civile di Priolo Gargallo. “Ma lo stato di abbandono in versa l’edificio di proprietà comunale favorisce incursioni di questo tipo”, accusano ancora i sindacati.

Comments are closed.

MCDONALD footer4