• Progetto "Siracusa Summer: da qui riparte la fraternità" presentato alla Martoglio

    E’stato presentato questa mattina al VI° istituto Comprensivo Martoglio, il progetto “Siracusa Summer 2014: Da qui riparte la fraternità”.
    Il Progetto è promosso dall’Ufficio del Difensore dei Diritti dei Bambini del Comune di Siracusa ed è realizzato dai “Giovani per un Mondo Unito” (espressione giovanile del Movimento dei Focolari), in collaborazione con l’Osservatorio Povertà e Risorse della Caritas di Siracusa, l’Associazione Azione per Famiglie Nuove – Sicilia, la Cooperativa “L’Arcolaio”, e con il patrocinio gratuito dell’Assessorato alle Politiche Scolastiche ed Universitarie e dell’ Assessorato Politiche Sociali e della Famiglia del Comune di Siracusa.
    Il progetto si configura come un Campus che si svolgerà all’interno del VI Istituto Comprensivo Nino Martoglio (via Caracciolo, Siracusa), dal 26 luglio al 9 agosto 2014, ed è rivolto prioritariamente ai ragazzi (6-13 anni) di due quartieri periferici del territorio siracusano, Acradina e Tiche, con particolare riguardo alla zona compresa tra via Italia 103 e viale dei Comuni: quartieri caratterizzati da alta complessità e nodi critici, con la presenza anche di immigrati.
    Il progetto prevede la presenza di 120 giovani animatori (18-30 anni) provenienti da diverse regioni italiane, che si alterneranno in due turni settimanali e che saranno ospitati presso la stessa Scuola. Al mattino (dalle 9 alle 13, dal lunedì al venerdì delle due settimane) i giovani cureranno azioni laboratoriali e d’animazione che coinvolgano i minori presenti all’interno del quartiere.
    Le attività laboratoriali saranno effettuate all’interno dello stesso Istituto Martoglio, e saranno incentrate soprattutto su: sport e tornei, ecologia/riciclo, teatro, danza, musica, pittura, tinteggiatura locali.
    Nel pomeriggio degli stessi giorni (ed anche nelle giornate di sabato e domenica) i giovani animatori saranno impegnati in momenti di formazione, aperti anche a tutti i giovani della città di Siracusa, che prevedono l’approfondimento di alcune tematiche:
    Accoglienza e immigrazione: attiviamo la fraternit�
    Le periferie d’Italia: confronto tra le diverse periferie delle proprie città;
    Il programma prevede l’incontro, la condivisione della cena e momenti di musica e animazione con i minori non accompagnati presenti nella comunità di prima accoglienza di Priolo e lo scambio di esperienze con le famiglie “tutori” dei minori stessi ad Augusta.
    La sera di martedi 29 luglio, il Campus si trasferirà in Ortigia per una “festa etnica” in occasione della fine del Ramadan.
    La sera di venerdi 1 agosto e di venerdi 8 agosto, si svolgeranno, nella sala teatro della Scuola, due momenti di festa aperti al quartiere, durante i quali i ragazzi destinatari/protagonisti del Campus presenteranno alle proprie famiglie i risultati dei laboratori cui hanno partecipato.
    A conclusione del Campus, i giovani elaboreranno un report dell’attività svolta con le riflessioni maturate. Il lavoro verrà poi presentato al Sindaco Giancarlo Garozzo, e anche ai sindaci della rete delle “Città per la Fraternità”, nel Meeting nazionale “LoppianoLab” del 3-5 ottobre 2014.
    Alla presentazione sono intervenuti  l’assessore alle Politiche Scolastiche, Valeria Troia, il Difensore dei Diritti dei bambini del Comune di Siracusa, Franco Sciuto, la dirigente scolastica dell’Istituto Martoglio, Giusy Aprile, Antonello Ferrara dell’Osservatorio Povertà e Risorse della Caritas di Siracusa ed alcuni rappresentanti del Movimento “Giovani per un Mondo Unito”.

  • freccia