• Rosolini. "Il Pd cittadino distante dalla dirigenza provinciale", Marziano pronto a chiedere un nuovo circolo

    Nuovo scossone all’interno del Pd. E’ nuovamente scontro tra il deputato regionale, Bruno Marziano e il circolo del Partito Democratico di Rosolini. Il parlamentare dell’Ars sostiene che “Rosolini si dimostri ancora una volta realtà estranea al Pd siracusano”. Questa volta il nodo del contendere è l’organizzazione della Festa dell’Unità. “Per l’ennesima volta – tuona Marziano – il presunto “circolo Pd di Rosolini” si dimostra estraneo e avulso dal Partito democratico di Siracusa. Al dibattito con i sindaci della provincia sulle questioni amministrative vengono invitati come relatori, il sindaco del “Pd” che ha buttato fuori gli assessori del partito dalla sua giunta, altri sindaci che non hanno nulla a che vedere col Pd ed altri ancora che sono stati candidati contro sindaci del Pd. Si dimentica di invitare, invece, il sindaco di Pachino appena eletto e viene attuato un ostracismo ormai ben noto nei miei confronti e in quelli di altri deputati regionali del partito”. Marziano annuncia l’intenzione di aprire “un circolo del partito democratico, visto che quello di adesso dimostra di essere un gruppo di persone legate da interessi personali attorno ad un leader che è ancora esponente del Pd per benevolenza mia e di altri”.

  • freccia