MULTICAR

Rosolini.Rifiuti, tassa troppo cara? Gennuso: “Non pagate. La Regione verifichi”

tares

Ispezione della Regione all’Ufficio tributi del Comune. Pronto a chiederla il deputato regionale, Pippo Gennuso, che preannuncia l’intenzione, convinto che nel calcolo delle cartelle inviate ai cittadini siano state commesse delle irregolarità. “Domani – afferma il deputato – chiederò all’assessora regionale alle Autonomie locali e alla Funzione pubblica, Marcella Castronovo, di inviare gli ispettori all’ufficio Tributi. Si dovrà accertare se sono regolari le cartelle inviate ai cittadini, oppure se c’è una vessazione. In un momento critico come questo – aggiunge il parlamentare – non è ammissibile che una famiglia che prima pagava 150 euro per la tassa sui rifiuti, adesso sia costretta a pagarne 500. Non si possono fare aumenti del 250 per cento per ripianare i debiti che il Comune ha contratto nel passato. Prima di recapitare le cartelle – ritiene il parlamentare dell’Ars- il commissario straordinario, Filippo Gagliano, avrebbe dovuto quantomeno documentarsi sul passato, bloccando importi pazzeschi che non stanno né in cielo né in terra” . Gennuso arriva a suggerire ai residenti della cittadina della zona sud della provincia siracusana di non pagare “fino a quando la Regione non farà chiarezza”. “Informerò il presidente della Regione, Rosario Crocetta- conclude il deputato regionale-  che a Rosolini è in atto un salasso non dovuto nei confronti di ottomila famiglie”.

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store