• Scarcerata la siracusana accusata di furti in Puglia: nell'ordinanza mancavano due pagine

    Il Tribunale del Riesame di Lecce, accogliendo il ricorso proposto dall’avvocato Aldo Ganci, difensore di Elena Scalora, ha disposto la scarcerazione della donna. Era stata raggiunta da una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Brancato perché accusata di tre furti in abitazione, a danno di anziani, commessi in Galatina.
    Il Tribunale del Riesame ha giudicato corretta l’impugnazione, in quanto il provvedimento era stato notificato mancante di due pagine circa la motivazione dell’ordinanza: Una violazione del diritto di difesa.

  • freccia