MULTICAR2

Siracusa. “Question time”, seduta fiume per il consiglio comunale

consiglio_comunale

Il Giardino di Artemide, i cantieri di servizio, l’inquinamento, l’assistenza ai malati oncologici, la refezione scolastica, la viabilità in alcune zone della città e delle zone balneari , il piano paesaggistico, il randagismo, il piano particolareggiato di Ortigia, la Tares, la barriera arborea di Targia, le indennità che i dipendenti comunali devono restituire, l’edilizia scolastica e la sicurezza nelle scuole materne. Sono i temi affrontati ieri sera durante la seduta-fiume del consiglio comunale di Siracusa, riunito dal presidente Leone Sullo per il cosiddetto “question time”. Le interrogazioni presentate dai consiglieri erano oltre 50. A sollevare il caso dell’Artemision è stato il consigliere comunale Salvo Sorbello, primo ad intervenire. Il consigliere di minoranza è tornato sulla vicenda dello spazio verde all’interno di palazzo Vermexio, dal quale sono state eliminate le piante esistenti in attesa di collocarne altre. Sorbello ha chiesto se “sia stato rispettato, in ogni sua parte, il regolamento sul verde pubblico e privato, che tutela “in quanto bene pubblico, le specie vegetali erbacee, arbustive e arboree” private e pubbliche, autoctone e alloctone, quando assumono “una qualsiasi rilevanza ambientale e paesaggistica”. L’assessore all’Ambiente, Francesco Italia, ha spiegato che l’intervento è consistito nella eliminazione di una vegetazione fatta di piante di alianto, una specie – ha detto – infestante, che distrugge la vegetazione autoctona e che ha radici capaci di creare danni alle strutture”. Chiarimenti sui cantieri di servizio da avviare in città. A questo hanno risposto il dirigente alle Risorse umane, Vincenzo Migliore e l’ingegnere capo, Andrea Figura, che hanno spiegato che i cantieri di servizio saranno destinati ad attività di custodia, prevalentemente nelle scuole e nei parchi. I contratti hanno una durata di 3 mesi e la selezione avviene in via prioritaria sulla base del reddito. Sul tema inquinamento, la richiesta, ancora una volta di Sorbello, di adottare “provvedimenti seri e non tavoli tecnici e riunioni inutili”. Perplessità sulla carenza di notizie da parte di Arpa, attraverso il sito internet istituzionale, e Cipe, che non comunicherebbe dati relativi al benzene. Il dirigente del settore Ambiente, Giuseppe Ortisi, ha confermato il dato di un innalzamento della presenza di idrocarburi non metanici e del benzene, entrambi di natura industriale. Assieme agli altri enti coinvolti, ha aggiunto, si stanno mettendo in campo procedure di controllo attraverso la polizia ambientale, che è stata dotata di una strumentazione, il canister, che consente di testare l’aria. Cetty Vinci ha chiesto un intervento del Comune per i malati oncologici che devono curarsi fuori città e fare i conti con la carenza di mezzi pubblici. L’amministrazione avrebbe in programma di stanziare 10 mila euro per questa necessità. In tema di refezione scolastica, ribadita l’intenzione del Comune di modificare, dal prossimo anno, il sistema di gestione del servizio, eliminando il fornitore unico e migliorando la qualità del cibo somministrato ai bambini. Fabio Rodante ha i sollevato il problema della fruizione di Villa Reimann e della latomie dei Cappuccini. La risposta è stata che è in fase di stesura un regolamento che, nel caso di villa Reimann, sarà coerente con le indicazioni testamentarie.Quindi la questione delle manutenzioni stradali e del bando per l’appalto di servizio. Gli uffici hanno risposto che c’è un residuo di spesa di 70 mila euro per il 2013 e che a breve si procederà al nuovo appalto, oggi assegnato alla Stes ma in regime di proroga. Salvo Castagnino e Fabio Alota hanno chiesto notizie sulla manutenzione dei parcheggi attorno al centro storico, la cui manutenzione lascerebbe a desiderare, così come la dotazione di erogatori di biglietti. L’assessore ai Trasporti, Silvana Gambuzza ha assicurato che, a breve, saranno collocate nuove macchinette e che sarà chiuso il bagno del Talete, per il quale, ha aggiunto l’assessore Italia, è previsto un ampio intervento di riqualificazione. Poche risorse, invece, per far partire il servizio di navette elettriche in Ortigia. Problema che sarà risolto probabilmente con il prossimo Bilancio. Tra gli altri temi affrontati, la vicenda relativa al viadotto di Scala Greca, in attesa del finanziamento di circa 5 milioni per i necessari interventi strutturali, i lavori di via Puglia, il piano particolareggiato del centro storico-

Comments are closed.

bogart 4