MULTICAR2

Siracusa. Assenteismo all’Asp, interdizione per 9 dei 33 indagati nell’operazione Doctor House

operazione doctor house

Il gip del tribunale di Siracusa, Patricia Di Marco, ha disposto l’interdizione dai pubblici uffici per 9 dei 33 dipendenti dell’Asp coinvolti nell’operazione Doctor House. I nove sono Maria Concetta Visconti, Alessandra Pisano, Rita Reale, Maurizio Vecchio, Massimo Bruno, Antonino Battello, Paolo Artale, Marisa Bazzano e Annamaria Battiato. Mentre per gli altri indagati, il gip – pur riconoscendo la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza – non ha accolto la richiesta per mancanza di esigenze cautelari.
La Procura ha trasmesso l’ordinanza alla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale per i provvedimenti disciplinari di competenza.
Le indagini, condotte dalla Guardia di Finanza e coordinata dal procuratore capo Francesco Paolo Giordano insieme al sostituto, Antonio Nicastro, hanno tenuto sotto controllo per diversi mesi quanto avveniva nell’area dell’ex Ospedale Neuropsichiatrico, alla Pizzuta. Le telecamere nascoste hanno permesso di monitorare l’utilizzo che veniva fatto della macchina per i badge, dove veniva “timbrata” la presenza, e le entrate ed uscite dei dipendenti che si sarebbero assentati da lavoro pur figurando presenti.
Secondo quanto appurato dalle Fiamme Gialle siracusane, i dipendenti – a piccoli gruppi – si mettevano d’accordo tra loro affinché uno timbrasse il badge magnetico degli altri, consentendo a questi di arrivare in ritardo, andare via in anticipo dal posto di lavoro, o uscire per dedicarsi a faccende personali. Il fraudolento sistema adottato, permetteva a qualcuno di trascorrere gran parte del tempo lavorativo al bar, ad altri di passeggiare per le vie dello shopping insieme a colleghi, ad altri di recarsi al mercato ed altri ancora a svolgere attività sportiva. Falso, truffa aggravata ai danni dell’Ente Pubblico e false attestazioni o certificazioni le accuse.
Il procuratore capo, Giordano, si dice “soddisfatto per le determinazioni adottate dal Gip”.
Nelle prossime settimane il materiale di prova acquisito verrà valutato in vista dell’esercizio dell’azione penale nei confronti degli indagati e della conclusione delle indagini.

Comments are closed.

MCDONALD footer4