• Siracusa. Bus elettrici, la proposta : “capolinea in Ortigia e non al Molo”

    Spostare il capolinea dei bus-navetta in Ortigia. E’ la proposta del presidente della circoscrizione Ortigia, Salvuccio Scarso, protocollata all’assessorato alla Mobilità e Trasporti. “L’idea è quella di spostare il capolinea di tutte le linee bus-Navetta dal Molo Sant’Antonio al parcheggio Talete, concentrando la linea blu solo all’interno del centro Storico, facendole percorrere il periplo di Ortigia e il giro breve da piazza Archimede e via delle Maestranze, senza uscire più da Ortigia. Le linee verde e rossa effettuerebbero gli abituali percorsi (Borgata/Santa Lucia e Neapolis/zona Archeologica), garantendo l’indispensabile passaggio alla stazione ferroviaria, alla stazione autobus di via Rubino e al Molo Sant’Antonio; le stesse navette, prima del loro ritorno al Talete dovrebbero, entrando dal Ponte Santa Lucia, percorrere il periplo di Ortigia”. Sin qui la proposta di Scarso che incontra il gradimento di Raffaele Grienti: “La proposta è stata studiata e articolata con un triplice scopo: aumentare notevolmente i passaggi del periplo di Ortigia per ridurre il più possibile i tempi di attesa delle navette; fare il modo che il centro storico sia più comodamente raggiungibile da più punti della città, senza essere costretti a fare l’inutile scalo al Molo Sant’Antonio; e infine facilitare il raggiungimento dell’area mercatale in Ortigia, con la speranza e l’augurio che ciò possa essere un positivo incentivo per gli operatori, che spesso lamentano difficoltà da parte degli utenti nel raggiungimento della stesso mercato rionale”.

  • freccia