CONAD DIC1
MULTICAR2

Siracusa. Congresso nazionale Pd, il segretario provinciale Lo Giudice: “Il confronto sulle proposte”

lo giudice

Si è riunita , in vista delle primarie nazionali del Pd, la direzione provinciale del Pd. Al termine della riunione, è stato elaborato e diffuso un documento. A parlare è il segretario provinciale, Alessio Lo Giudice, che auspica che “il confronto interno abbia come oggetto l’elaborazione di proposte politiche adeguate a stimolare processi di crescita equa e sostenibile, specie nel Meridione e in Sicilia. Vista l’importanza della fase congressuale, siamo inoltre convinti che sia d’interesse comune incentivare la più ampia partecipazione a tutti i momenti di confronto e, naturalmente, alle primarie del 30 aprile. Intendiamo dunque – dice ancora Lo Giudice- presentare l’appuntamento delle primarie come un momento unitario di partecipazione democratica, attraverso una conferenza stampa alla quale parteciperanno tutti i candidati all’Assemblea Nazionale del PD presenti nelle liste a sostegno dei tre candidati segretari”. Su tematiche locali, la direzione ha dedicato un’ampia discussione alle prossime elezioni amministrative, che si svolgeranno ad Avola, Canicattini, Cassaro, Floridia, Solarino e Melilli. A Floridia il Pd punta nuovamente su Orazio Scalorino, mentre ad Avola la scelta è ricaduta su Pino Caldarella. Nei restanti Comuni che andranno al voto si procederà alla costituzione di liste civiche “in grado di aggregare -puntualizza Lo Giudice- diversi soggetti e movimenti politici. La Direzione, pur comprendendo la peculiarità di queste situazioni, dà mandato ai suoi dirigenti locali affinché si sostengano progetti, candidati e liste chiaramente riconducibili alla cultura democratica e riformista del centrosinistra”.  Nei prossimi giorni, in programma momenti di approfondimento su alcune singole questioni ritenute cruciali per il territorio: dalla sanità, con la rete ospedaliera al centro dell’attenzione, al futuro dell’Ias, il depuratore consortili, includendo anche l’analisi sulla gestione della Fondazione Inda.

Comments are closed.

bogart 4