• Siracusa, ebbrezza azzurra. Festa nella notte per la promozione, ma si pensa già al futuro

    E’ finita a notte fonda la festa per la promozione del Siracusa. Al ritorno dalla trasferta di Rende, la squadra è arrivata su di un pullman scoperto in piazza Archimede dove già alle 23 si erano dati appuntamento i tifosi. Un mare azzurro con bandiere, sciarpe, fumogeni e cori per dare voce e colore ad una gioia finalmente liberata.
    Dallo spogliatoio dello stadio calabrese alla piazza siracusana è un unico, lungo filo azzurro ad unire parole e sorrisi.
    Ma oggi comincia subito la programmazione della nuova stagione. Il direttore generale Simona Marletta è a lavoro in sede per i primi incontri di pianificazione. Il Siracusa vuol fare le cose per bene anche in Lega Pro.
    C’è poi da affrontare la questione dei rinnovi, a cominciare da quello di Andrea Sottil che – arrivato a stagione in corso – ha saputo dare la giusta sterzata contando anche sulle capacità e l’esperienza di Antonello Laneri, direttore di area tecnica capace di costruire in poche settimane un gruppo granitico che ha saputo annullare il ritardo per poi mettere la freccia e lasciare a distanza le inseguitrici.

    L’arrivo in piazza Archimede

    La festa negli spogliatoi

    Il coro degli azzurri

  • freccia