MULTICAR
MCDONALD 03-2018

Siracusa. Un elevatore e bagni per disabili al Santuario, il Fondo ex Eternit finanzia il progetto

lavori santuario

Giù le ultime barriere architettoniche al Santuario della Madonna delle Lacrime. Grazie al Fondo Sociale ex Eternit, pronto un progetto, che prevede l’acquisto di un elevatore e la realizzazione di servizi igienici per disabili. Lavori che  che consentiranno ad anziani e disabili di accedere senza alcuna difficoltà. Ieri, la presentazione dei lavori. Alsolfo Di Amato, presidente del Fondo e Giuseppe Zaccarello, rappresentante dei lavoratori ex Eternit di Siracusa e promotore dell’iniziativa hanno ricordato come “il comitato abbia sempre operato nella più assoluta armonia. Nostro compito-aggiunge Di Amato- è stato quello non di cancellare il dolore, cosa impossibile, piuttosto di trovare soluzioni importanti. Nostro compito è stato quello di togliere di mezzo liti e di ripagare per quanto ci è stato possibile la collettività con interventi di solidarietà vera, concreti”. Il Fondo ha finanziato, tra gli altri interventi, in passato, la Tac di centraggio nel Reparto di Radioterapia dell’ospedale Rizza, il mammografo donato alla Lilt . Saranno anche realizzati 8 bagni, tutti per disabili. Il Rettore del Santuario, don Aurelio Russo, ha ringraziato per l’iniziativa, quale segno di grande delicatezza in favore dei più deboli e dei meno fortunati, sottolineando il ruolo svolto dal Comitato dei Lavoratori ex eternit e dal Fondo Sociale ex Eternit, di cui fanno parte gli avvocati Silvio Aliffi e Paolo Ezechia Reale.Al termine è stato presentato e proiettato il docu-film Dalle polveri di amianto un fiore di speranza che riconduce, con il testo di Loredana Faraci e la regia di Umberto Guidi, alla genesi del Fondo Sociale.

Comments are closed.