• Siracusa. Elezioni Regionali, promossi e bocciati: Zito, Cafeo, Cannata, Gennuso e Pasqua gli eletti

    Siracusa cambia in maniera radicale la sua rappresentanza politica in Regione. La provincia si risveglia pentastellata. Uno tsunami che travolge il Pd, dove si salva solo Cafeo. I nuovi deputati regionali sono Stefano Zito (M5S- 18008); Giovanni Cafeo (Pd -7.404); Rossana Cannata (FI – 6836); Pippo Gennuso (Popolari e autonomisti – 6557) e Giorgio Pasqua (M5S – 5.439). Solo sfiorato il seggio per l’Udc, con Nicki Paci (Udc) prima dentro e poi fuori in un saliscendi di percentuali e resti.
    Fuori nomi eccellenti come quelli di Bruno Marziano, assessore regionale uscente, ed Enzo Vinciullo, presidente della commissione bilancio dell’Ars. Bocciati anche Sorbello e Coltraro.
    “E’ nel triangolo Lentini-Carlentini-Francofonte che maggiormente si determina il divario con il mio concorrente di partito, poiché alla sua forza tradizionale si è aggiunta quella del sindaco di Carlentini che ha reagito in questo modo alla sua esclusione dalla Lista del Pd ed al quale i rappresentanti di un’area politica interna del Pd hanno garantito futuri incarichi come compenso del suo impegno a favore di uno dei candidati della lista”, scrive Bruno Marziano in una nota che inizia nel segno del fair play con i complementi al competitor. “Nei prossimi giorni, assieme ai compagni e agli amici della mia area, valuterò come far pesare ciò che noi rappresentiamo nel Partito Democratico e nel Centrosinistra”, conclude Marziano.
    Grande amarezza anche da parte di Enzo Vinciullo. Buona la sua performance personale, vicina al risultato di 5 anni fa. Ma a penalizzarlo è la lista di Alternativa Popolare che non raggiungerebbe il 5% a livello regionale. A “tradire” sono stati i centristi siracusani, l’accusa di Vinciullo.

    image_pdfimage_print
  • freccia