MULTICAR2

Siracusa. Elezioni Regionali, promossi e bocciati: Zito, Cafeo, Cannata, Gennuso e Pasqua gli eletti

ars vuota

Siracusa cambia in maniera radicale la sua rappresentanza politica in Regione. La provincia si risveglia pentastellata. Uno tsunami che travolge il Pd, dove si salva solo Cafeo. I nuovi deputati regionali sono Stefano Zito (M5S- 18008); Giovanni Cafeo (Pd -7.404); Rossana Cannata (FI – 6836); Pippo Gennuso (Popolari e autonomisti – 6557) e Giorgio Pasqua (M5S – 5.439). Solo sfiorato il seggio per l’Udc, con Nicki Paci (Udc) prima dentro e poi fuori in un saliscendi di percentuali e resti.
Fuori nomi eccellenti come quelli di Bruno Marziano, assessore regionale uscente, ed Enzo Vinciullo, presidente della commissione bilancio dell’Ars. Bocciati anche Sorbello e Coltraro.
“E’ nel triangolo Lentini-Carlentini-Francofonte che maggiormente si determina il divario con il mio concorrente di partito, poiché alla sua forza tradizionale si è aggiunta quella del sindaco di Carlentini che ha reagito in questo modo alla sua esclusione dalla Lista del Pd ed al quale i rappresentanti di un’area politica interna del Pd hanno garantito futuri incarichi come compenso del suo impegno a favore di uno dei candidati della lista”, scrive Bruno Marziano in una nota che inizia nel segno del fair play con i complementi al competitor. “Nei prossimi giorni, assieme ai compagni e agli amici della mia area, valuterò come far pesare ciò che noi rappresentiamo nel Partito Democratico e nel Centrosinistra”, conclude Marziano.
Grande amarezza anche da parte di Enzo Vinciullo. Buona la sua performance personale, vicina al risultato di 5 anni fa. Ma a penalizzarlo è la lista di Alternativa Popolare che non raggiungerebbe il 5% a livello regionale. A “tradire” sono stati i centristi siracusani, l’accusa di Vinciullo.

Comments are closed.

bogart 4