• Siracusa. Energia, la spending review di Palazzo Vermexio: 20 mila euro di risparmio subito, 154 mila nel 2015

    Risparmiare. E’ un verbo coniugato in ogni forma possibile nei corridoi e nelle stanze dell’ufficio ragioneria del Comune di Siracusa guidato dall’assessore Gianluca Scrofani. Il tempo preferito è il presente: risparmiamo, ora. Una prima operazione di “spending review” riguarda le spese di energia elettrica. Tra novembre e dicembre, palazzo Vermexio otterrà un risparmio di ventimila euro. Una cifra che lieviterà nel 2015 a 154 mila euro. A luglio è stato sottoscritto il nuovo contratto di fornitura con Enel Energia spa le cui tabelle di costo sono risultate più convenienti rispetto a Consip, Ipex ed Eni.
    La spesa per la fornitura elettrica di uffici e strutture comunali era lievitata a 1,4 milioni nel 2014 con un incremento sullo stanziato 2013 di oltre duecentomila euro. Colpa della voltura di 70 contratti di fornitura di centraline e impianti di videosorveglianza (61 mila euro); della voltura di due contratti di paline semaforiche poste all’imbocco del porto piccolo; la voltura del contratto di fornitura all’Isisc (17 mila euro); dell’attivazione di una nuova fornitura al tribunale di via Gargallo (7,5 mila euro); e della previsione di spesa per l’attivazione dell’impianto presso il parcheggio di Santa Panagia (spesa presunta 7,5 mila euro). “Pesano” anche la voltura di due contratti per paline semaforiche poste all’imbocco del porto piccolo e un contenzioso con Edison Energia di circa 120 mila euro.
    Vicende contabili quasi tutte chiuse e che con la revisione dei contratti permettono di immaginare una sensibile riduzione sulla spesa 2015, forse anche oltre le previsioni.

  • freccia