CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Siracusa. Evasione fiscale: focus dell’Ordine dei Dottori Commercialisti con inquirenti e professionisti

convegno-reati-tributari-tavolo-relatori

La riforma penale tributaria tra azioni repressive, insidie per i professionisti e strumenti di difesa è stato il tema affrontato da illustri relatori nel convegno organizzato all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Siracusa, dalla Fondazione Siracusa è Giustizia e dal Centro di Diritto Penale Tributario presso l’Istituto Superiore Internazionale di Scienze Criminali.
Ha aperto i lavori il Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siracusa Massimo Conigliaro il quale, dopo i saluti di rito, ha sottolineato la particolare attualità della riforma del 2015 della normativa penale tributaria.
Ha fatto gli onori di casa Ezechia Paolo Reale Presidente Fondazione Siracusa è Giustizia e Segretario Generale ISISC, illustrando ai numerosi presenti l’importante ruolo dell’ISISC a livello internazionale.
La relazione di apertura è stata affidata all’avv. Vito Branca, professore di Diritto Tributario alla Link Campus University di Catania, il quale ha presentato il nuovo assetto del sistema penale tributario ed i rapporti con il processo tributario.
E’ intervenuto quindi il prof. Ivo Caraccioli, già Ordinario nell’Università di Torino, “padre” del diritto penale tributario italiano e Presidente dell’omonimo Centro, che ha parlato della nuova aggravante per i professionisti che concorrono alla “elaborazione e commercializzazione di modelli di evasione fiscale”, così come puniti dalla novella legislativa.
Al prof. Tomaso Rafaraci, Ordinario di Diritto Processuale Penale nell’Università di Catania, è stato affidato il delicato tema della doppia sanzione, penale e amministrativa, nei reati tributari alla luce della giurisprudenza della Corte di Cassazione e della recente pronuncia della Corte di Giustizia Europea.
Il dott. Andrea Palmieri, Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Siracusa, ha trattato il tema della rilevanza degli strumenti deflattivi del contenzioso tributario sulla soglia penalmente rilevante, evidenziando quindi la centralità del contraddittorio tra Agenzia delle Entrate – presente all’evento con il Direttore Provinciale Antonina Galluzzo – ed il contribuente.
Infine, il col. Massimo Nicchiniello, Comandante del Nucleo di Polizia Tributaria Siracusa, ha relazionato sul delicato tema della confisca per equivalente e dell’incidenza di tale importante strumento che consente di acquisire alle casse dello stato il profitto del reato in caso di violazioni tributarie penalmente rilevanti.
Al termine dell’evento, partecipanti e relatori, grazie alla collaborazione di Sergio Cilea della delegazione provinciale del FAI, hanno effettuato una visita guidata al Teatro Comunale di Siracusa.

Comments are closed.

CANNATA 2
VINCIULLO2