MULTICAR

Siracusa.”Fare squadra per sbloccare l’economia”, Zappulla lancia la sfida del 2015

zappulla

“Un anno difficile e per molti drammatico”. Così il deputato nazionale Pippo Zappulla del Pd ha descritto il 2014 durante la conferenza stampa di fine anno . “Adesso- ha aggiunto il parlamentare- dobbiamo lavorare per la ripresa del lavoro e dell’occupazione. Per la provincia la priorità sono le bonifiche, il nuovo ospedale, il viadotto di Targia, l’autostrada Rosolini-Modica”. Zappulla ha esposto la sua disamina della situazione socio-economica in Italia e nel territorio durante l’anno che sta per concludersi. Ha parlato di “una miscela tra crisi dell’apparato produttivo esistente e sostanziale blocco di ogni investimento” come causa della “stasi del mercato, che ha aggravato la condizione già pesantissima dei livelli occupazionali mettendo in seria crisi anche intere filiere e di imprese di ogni dimensione e settore merceologico”.Entrando nel dettaglio della provincia di Siracusa, per l’esponente del partito di Governo ” è emblematico il dato fornito dalle organizzazioni sindacali di circa 80 mila persone disoccupate, molte dentro processi di crisi aziendale e percorsi sempre piu’ insidiosi di ammortizzatori sociali. Dall’area industriale al settore delle costruzioni, dal commercio all’artigianato -osserva Zappulla- è un elenco triste e grave di crisi, di chiusure, di problemi a tenere aperte le attività”. Un’analisi a cui il deputato di maggioranza fa seguire un’idea. “La vera sfida da lanciare- sostiene – e vincere è quella della ripresa del lavoro , sbloccando investimenti, progetti, risorse e- prosegue Zappulla- rimettendo in moto l’economia per le imprese, i lavoratori e i tanti giovani e non sempre più disperati”. Un traguardo per raggiungere il quale, secondo il parlamentare, ci sarebbero le condizioni, sempre che si ottenga quello che definisce “un grande salto di qualità dell’azione delle istituzioni e della politica locale, con un compito importante da attribuire alla deputazione regionale e nazionale”. Il metodo che indica è quello di “fare squadra, mettere insieme forze sociali, enti locali, rappresentanze politiche, scelta -conclude- non più rinviabile”. “Mettere insieme forze sociali ,enti locali e rappresentanze politiche per fare fronte comune su obiettivi condivisi e unificanti:questa è una scelta non piu’ rinviabile”. Spazio, poi, ad un resoconto dell’attività svolta in Parlamento. “Ritengo di avere contribuito- spiega Zappulla a raggiungere, tra le altre cose, a due obiettivi. Il primo è l’avvio dell’iter per la realizzazione del raddoppio della cosiddetta Ragusana, che dovrebbe essere pronta nel giro di 4 anni per 70 chilometri e migliaia di lavoratori impegnati e per 800 milioni di investimenti complessivi. Secondo obiettivo raggiunto, “dopo 25 ani dal terremoto del ’90 e 13 dalla legge- spiega il deputato- la prima vera copertura finanziaria: 90 milioni di euro spalmati per i prossimi tre anni per rimborsare lavoratori e imprese in larga parte siracusane dai contributi versati in eccedenza nel periodo dicembre’90-dicembre’92”.

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store