CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Siracusa. Feste Archimedee, Elia Romano vince “Racconta il tuo talento”

Premiazione 1

Grande successo per la prima serata delle Feste Archimedee al via ieri sera con “La Fontana della Vita” in piazza Archimede dedicata al genio e al talento. E a proposito di talento, è stato Elia Romano, ballerino floridiano dell’Istituto Superiore Rizza, il vincitore della seconda edizione del concorso “Racconta il tuo talento” di cui è responsabile Carlotta Zanti. La premiazione si è tenuta sul palco di piazza Duomo dove si sono alternati momenti di spettacolo all’insegna della cultura e del divertimento. Elia ha conquistato la vittoria con una performance spettacolare e carica di contenuti, danzando con una maschera che gli copriva gli occhi. “Con questo balletto – ha detto Romano – voglio invitare gli omosessuali a non avere paura, a vivere la loro vita senza curarsi di stupidi pregiudizi”. Ma la voglia di imporre la propria personalità è emersa anche dagli altri finalisti: Giulia Tata, scrittrice in erba del XII Istituto Comprensivo Brancati di Belvedere e Lorenzo Giannì, poeta dell’Istituto Superiore Corbino Liceo Scientifico. “Non è stato facile per la giuria stabilire il vincitore” ha affermato Edda Cancelliere. Ha aggiunto Carlotta Zanti: “Tante performance, tutte emozionanti e tutte di altissima qualità”. Sarà invece una serata all’insegna della musica d’autore, quella di oggi. Il tempio del talento, in piazza Duomo, ospiterà infatti l’attesa esibizione di Fabio Concato, Francesco Cafiso e Francesco Buzzurro. Prima però nell’ambito di Pre Testi & contesti all’Artemision il teatro delle ombre di Simona Lo Iacono racconterà “Catarsi” di Giulia Romano, con voce narrante Nicoletta Nobile e sonorità di Matteo Giannone. Poi la conversazione con Andrea Bajani: “Scrivere è fare invasione con le parole”. Ma la seconda giornata delle Feste sarà aperta alle 18 all’Antico Mercato dal workshop Il laboratorio della Memoria, con la conduzione del giornalista Prospero Dente. Intervengono: Carlo Gilistro, esperto di nutraceutica: l’importanza del consumo del pesce azzurro per la prevenzione delle malattie; Domenico Targia, dirigente del Dipartimento Pesca della Regione Sicilia: Identità e Cultura della pesca mediterranea; Augusto Aliffi, Museo del mare: i pescatori, storie di nasse e leggende; Giovanni Fichera, chef e scrittore: viaggio enogastronomico tra i profumi del mare; Franco Vescera, produttore di pane con gli antichi grani di Sicilia: la rotta dei grani nel Mediterraneo. Seguiryà degustazione. Continua inoltre la lirica con il “Tempio classico” all’Antico Mercato e i laboratori per i ragazzi in piazza Archimede e in piazza Minerva.

(Foto Gianluca Filippi)

Comments are closed.

MCDONALD footer4