MULTICAR
MCDONALD 03-2018

Siracusa-Gela, i dettagli dei nuovi lavori. Faraci (Cas) e Torrisi (Infrastrutture): “lotta alle infiltrazioni della criminalità”

sr_geal, rosolini

Finalmente cantieri aperti per i nuovi lotti della Siracusa-Gela, per collegare Rosolini a Modica e spingersi ancora avanti di qualche chilometro in una autostrada che ancora non c’è. Con la firma del contratto tutti contenti: il Consorzio Autostrade Siciliane, i sindacati, il raggruppamento temporaneo di imprese  Società Italiana per Condotte d’Acqua (che ha vinto l’appalto, ndr)  e chi aspetta quel collegamento con ansia e da anni.
Con la firma del contratto viene ufficialmente affidato al raggruppamento di imprese l’incarico di eseguire tutte le opere necessarie per la realizzazione dei lavori di costruzione dei tre lotti (in totale poco più di 19 chilometri) secondo il progetto esecutivo approvato dalla Struttura di Vigilanza Concessionarie Autostradali presso il Ministero delle Infrastrutture e trasporti.
I lavori dovranno concludersi per il lotti 6 e 7 entro il 31 dicembre 2015 e per il lotto 8 entro il 31 dicembre 2017. Il contratto prevede tra l’altro penali per il ritardo ed incentivi (premio di accelerazione, ndr) per il caso di anticipata ultimazione dei lavori.
Nei prossimi giorni sarà sottoscritto il Protocollo d’Intesa per la prevenzione, il controllo ed il contrasto dei tentativi di infiltrazione mafiosa e di verifica della sicurezza e della regolarità dei cantieri.
“Non perderemo i finanziamenti europei”, sottolinea subito il presidente del Cas, Rosario Faraci. “Ora bisogna guardare al cronoprogramma ed alle modalità dei lavori. E’ un ulteriore passo atteso da tempo che la comunità locale ha diritto di vedere finalmente realizzato. Come Cas vigileremo costante ma  da gelese mi auguro che, ora, vi siano ulteriori condizioni favorevoli per realizzare l’intera autostrada da Siracusa a Gela, considerata di preminente interesse pubblico per la Sicilia ed in particolare per l’area geografica interessata”.
Arriva anche il compiacimento del presidente della Regione, Rosario Crocetta e dell’assessore regionale alle Infrastruttura, Nico Torrisi.  “Daremo massima attenzione al contrasto ad eventuali infiltrazioni ed ingerenze della criminalità, di qualunque tipo. Il contratto di oggi da corpo all’allungamento del Corridoio 5^ Europeo Helsinki-Malta attraverso la Sicilia”.

Comments are closed.