• Siracusa -Gela: sulla ripresa ancora ipotizzata dei lavori, scintille Cafeo-Cannata

    “Affermare oggi che i lavori per la Siracusa-Gela possano riprendere è quanto meno prematuro”. A smorzare l’entusiasmo mostrato dalla deputata regionale Rossana Cannata è il parlamentare Pd, Giovanni Cafeo. “Dopo aver incontrato l’assessore Falcone – spiega – ho appreso che non soltanto il contratto tra Società Condotte Spa e Cosedil Spa è subordinato all’approvazione del Tribunale Fallimentare ma che il Consorzio Autostrade Siciliane, nelle more di consentire finalmente la realizzazione dell’opera, prima di dare corso al nuovo contratto, pretende che vengano rese garanzie certe sia sulle tempistiche per ultimare l’opera sia per il saldo dei debiti contratti verso le imprese”.
    Quindi, alla luce delle numerose condizioni preliminari da soddisfare “sarebbe meglio aspettare prima di rilasciare dichiarazioni trionfali, non supportate purtroppo dai fatti”.
    Non si fa attendere la replica di Rossana Cannata, che parla di una polemica sterile. “Cafeo ha perso una buona occasione per dedicarsi a un’opposizione costruttiva. Io ho riferito un fatto e informato la comunità che l’11 giugno scorso è stata siglata una scrittura privata tra la Società italianaper Condotte d’Acqua Spa e la Cosedil Spa in cui si stabilisce che, previa autorizzazione del Tribunale ordinario di Roma sezione fallimentare, Cosedil potrà procedere alla realizzazione del lotto unico funzionale 6+7 e 8 Ispica Viadotti Scardina e Salvia – Modica, II° tronco dell’autostrada Siracusa-Gela km 19+498,5. Evidentemente – aggiunge la vice presidente dell’Antimafia- Cafeo oggi ripete ciò che io ho già detto e spiegato ieri nel comunicato a seguito dei confronti avuti con l’assessore Falcone. Poteva leggere meglio ed evitarsi la sua inutile e inopportuna uscita, pur di ritagliarsi uno spazio sulla vicenda”.

    image_pdfimage_print
  • freccia