• Siracusa. Il gruppo Pd reagisce, “grottesco populismo”

    Non si fa attendere la reazione del Pd alla mozione di sfiducia presentata dall’opposizione. Il gruppo consiliare del partito democratico parla di iniziativa “promossa da quanti cercano di ricostruirsi una verginità politica”. Nessun dubbio per il capogruppo Pd, Francesco Pappalardo, “si tratta dell’ennesimo atto politico populistico, grottesco e tecnicamente inaccettabile avanzato da quanti, ricoprenti a vario titolo svariate cariche nelle precedenti giunte di centro –destra, si adoperavano per portare avanti certe tematiche fortemente contestate oggi”. Riferimento neanche velato al sistema delle proroghe contestato dalla Procura.
    E nel mirino del Pd finisce Salvo Sorbello, “ex assessore comunale della giunta di centro-destra, Visentin” che per il gruppo consiliare di maggioranza “mai si sarebbe corto della trattazione di certi argomenti o che non sarebbe stato presente in quel determinato momento”.
    Poi Fabio Rodante, “consigliere di maggioranza sempre nella giunta Visentin, quando erano assessori Concetto La Bianca e Simona Princiotta”. E ancora Massimo Milazzo, “che si è adoperato per far votare il Pd alle elezioni europee”. E, infine, Paolo Ezechia Reale, “per diversi anni assessore comunale all’Urbanistica nella giunta di centro- destra, nonché ex assessore regionale nella Giunta Crocetta ed ex candidato a sindaco in uno schieramento opposto a quello del sindaco Garozzo durante le precedenti amministrative. Soggetti, dunque, che stanno rinnegando il loro operato o che hanno mostrato una certa negligenza e che adesso si risvegliano per puntare il dito verso l’attuale amministrazione. Non possiamo non riflettere sulla posizione di questi censori. E invitiamo anche la collettività ad interrogarsi”.

  • freccia