MULTICAR

Siracusa. Incontro pubblico su inquinamento e miasmi. Interviene il professore Squadrito

squadrito francesco

La chiesa di Bosco Minniti ospiterà domani un nuovo incontro organizzato dall’associazione Basta Veleni. Ospite dell’assemblea sarà Francesco Squadrito, il professore che ha scoperto la presenza di metalli pesanti nelle urine e nel sangue di alcuni giovani di Milazzo, altro polo industriale siciliano. Squadrito prenderà la parola alle 18 per partecipare alla discussione sul tema dei miasmi provenienti dal petrolchimico siracusano. Tema del suo intervento: ” Biomonitoraggio di metalli pesanti, sviluppo puberale e danno del DNA negli adolescenti residenti nell’area di Milazzo Valle del Mela”.
Professore ordinario di Farmacologia, Direttore dell’Unità Operativa Speciale di Tossicologia e Monitoraggio Farmaci delPoliclinico G.Martino Università di Messina è riuscito a dimostrare che cadmio, cromo, nickel e anche un po’ di mercurio sono i metalli pesanti che avvelenano le nuove generazioni di Milazzo e della Valle del Mela, area della provincia di Messina classificata “ad elevato rischio di crisi ambientale”.
Due anni fa, uno screening eseguito sugli studenti delle scuole medie locali dal Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università degli Studi di Messina ha evidenziato la presenza nelle urine di alcuni metalli pesanti altamente tossici per la salute umana. Il monitoraggio biologico ha riguardato 200 alunni di età compresa tra i 12 ed i 14 anni, nati e vissuti nei comuni di Condrò, Gualtieri Sicaminò, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela e San Pier Niceto.
Nel corso dell’incontro, l’attore Francesco Di Lorenzo reciterà alcuni passi salienti del libro “Il nome di Marina” della giornalista Rosalina Salemi (che ha ispirato lo spettacolo “L’uomo qualunque”).

Comments are closed.

ACAT3